Sul territorio dell’AslTo3 la situazione è in costante monitoraggio e risulta stazionaria. Dei due casi di nostri residenti riscontrati nei giorni scorsi, uno è sempre ricoverato in ospedale a Torino, mentre l’altro continua ad essere seguito a domicilio (a Cumiana), senza complicazioni.

Sono attivi presso gli ospedali di Rivoli, Pinerolo, Susa e presso il Polo Sanitario di Venaria i punti di pre-triage, che permettono di individuare in tutta sicurezza gli eventuali casi sospetti. A Giaveno è attivo un percorso logistico preferenziale che consente accessi differenziati.

«Si raccomanda – fanno sapere dell’ASL To3 –  di continuare ad utilizzare i servizi seguendo le indicazioni fornite: non andate in pronto soccorso se non strettamente necessario e chiamate i numeri di emergenza messi a disposizione, in caso di dubbio sul proprio stato di salute. Si tratta di raccomandazioni indispensabili per permettere al sistema di proseguire il proprio lavoro nella massima sicurezza per tutti, senza dar corso ad allarmismi o ansie ingiustificate».

800.19.20.20 è il nuovo numero verde sanitario a disposizioni di tutti i cittadini che abbiano il dubbio di aver contratto il virus. Istituito dall’Unità di crisi della Regione Piemonte sul “coronavirus covid19”, il numero è attivo 24 ore su 24; al telefono risponde personale specializzato, che esegue una sorta di pre-triage e, sulla base di una serie di domande e risposte, indica al paziente che cosa fare o dove recarsi per ottenere la risposta assistenziale più appropriata.