È andato in fumo il laboratorio per la manutenzione del rifugio “Anime con la coda” – canile di Cavour. Alle 8 di stamattina (6 maggio), gli operatori e i volontari erano già all’opera nella quotidiana assistenza dei circa 100 ospiti, quando, all’improvviso, è stato avvistato un grande fumo nero nell’area perimetrale attigua ad un padiglione che ospitava – per fortuna – solo due cani, che sono stati tratti subito in salvo.

«È stato un attimo – dichiara Marzia Altaira Grazzini, tesoriere del Rifugio di Cavour – fortunatamente l’intervento tempestivo dei volontari ha scongiurato lesioni a cani ospiti nelle vicinanze, ma resta il grave danno economico in termini di materiali e strutture. Da un primo esame, appare evidente la gravità del danno: box da rifare, cucce da riparare, impianti da sistemare – tutti lavori per i quali mancano le risorse». La pandemia del Covid infatti ha costretto ad annullare attività come banchetti di beneficenza, pesche, lotterie di Pasqua e Natale con cui il canile racimolava fondi extra per lavori come questi.

«Siamo grati – prosegue Altaira Grazzini – per non aver avuto nessun danno ai cani o alle persone. Da un primo esame dei vigili del fuoco le conseguenze sarebbero state gravissime se il corto circuito si fosse sviluppato nelle ore notturne. Resta comunque per il canile una enorme difficoltà. Chiediamo perciò un aiuto, anche se piccolissimo, a tutti coloro che amano i nostri ospiti… in danaro con un’offerta (bonifico, contanti, Satispay, PayPal), o materiale e attrezzature per la ricostruzione del laboratorio di manutenzione, dal cacciavite in poi: trapani, viti, pale, assi di legno, martelli, lamiere e tutto l’occorrente. Siamo disponibili a recuperare i materiali generosamente offerti per i quali ringraziamo anticipatamente, attendiamo fiduciosi al numero ufficiale del Rifugio di Cavour Anime senza coda: 339.45.66.332».

Per eventuali offerte: IBAN INTESA SAN PAOLO IT68N0306909606100000167475.
Amalia Pagliaro