Il TAM organizza una gita al monolito di Pera Piana – “Escursione fra roc, pere e picapere” domenica 16 ottobre con partenza da Avigliana alle 9:30 e un percorso di circa 15 km (500 m D+).

Domenica 16 ottobre il TAM propone una gita intorno al monolito di Pera Piana – Escursione fra roc, pere e picapere (bassa val Susa) in collaborazione con

  • CAI Intersezionale Val Susa – Val Sangone
  • Pro Natura Piemonte
  • gruppo ecovolontari di Avigliana
  • Associazione Amici di Avigliana
  • Tesori di Arte Cultura Alpina Valle di Susa
  • con il patrocinio della Città di Avigliana e dell’Ente Gestione Aree Protette Alpi Cozie

La scheda della gita

  • Partenza: Avigliana (TO) m 360 – Piazza del Popolo
  • Arrivo: Avigliana, luogo di partenza
  • Lunghezza: km 15 circa
  • Dislivello: 500 m circa
  • Difficoltà: E
  • Tempo di percorrenza previsto: ore 5/5.30 escluse soste
  • Equipaggiamento: completo da escursionismo
  • Gita in treno o con mezzi propri
  • Ritrovo: Avigliana, Piazza del Popolo, ore 9.30 (possibilità di usufruire del treno che parte da Torino P.N. alle 8.45 con fermate in tutte le stazioni e che arriva ad Avigliana alle 9.15; Piazza del Popolo si raggiunge in 10’ a piedi).
  • Rientro al luogo di partenza entro le 18.30 (il treno per Torino parte da Avigliana alle 18.45 con arrivo alle 19.15
  • I partecipanti alla gita devono provvedere personalmente all’acquisto dei biglietti ferroviari di andata e ritorno
  • Quota di partecipazione: in considerazione del primario obiettivo di far conoscere gli aspetti storico-culturali della città di Avigliana e della Bassa Val di Susa, ed estesa la partecipazione agli iscritti CAI di altre Sezioni, l’iscrizione alla gita è gratuita, fatta salva per i non soci CAI l’assicurazione obbligatoria giornaliera di € 11,55
  • Capi gita: Giampiero SALOMONE AE, Lodoico MARCHISIO AE Emerito, con la collaborazione di Arnaldo REVIGLIO del CAI di Avigliana

Informazioni e iscrizioni: entro giovedì 13 ottobre esclusivamente contattando prioritariamente via whatsapp al 335-475092 (Giampiero Salomone) indicando

  • nome
  • cognome
  • Sezione CAI di appartenenza
  • telefono
  • nel caso dei non soci CAI, data di nascita

Nell’iscrizione si dà precedenza ai Soci CAI.

Nota bene: Nel caso in cui un non socio partecipi per la prima volta all’attività, deve compilare e firmare la liberatoria della privacy (consenso al trattamento dei dati personali) che deve essere depositata in segreteria o inviata via fax (011/4121786) o via mail (caiuget@caiuget.it) entro giovedì 13 ottobre 2022.

Descrizione percorso

Nella città medioevale dal cuore verde, anche fra i “boschi in città”, si effettuerà un’escursione che si snoda fra “roc, pere e picapere”. Dopo una breve visita culturale nel centro storico, fra cui la Chiesetta Madonna delle Grazie che verrà aperta per l’occasione, si salirà sulle pendici del Monte Pezzulano (ruderi del Castello sabaudo).

Qui inizierà il percorso naturalistico che raggiunge le Rocce Rosse, il monolito Roc ‘d Pera Piana (Cit Cervin), Pera Piana e Monte Capretto, per poi percorrere le parti orientali delle piste circumlacuali del Lago Grande e sino al Lago Piccolo dove si pranzerà al sacco. Ripreso il cammino, saliremo lungo il Viöl di Pla sul versante aviglianese del Moncuni sino al Viulet che sale da Trana e raggiungeremo il Bal ‘d le Masche. Successivamente si percorrerà tutta la zona che potrebbe diventare un “Parco boulder” dove si trovano diversi massi erratici (alcuni già valorizzati circa 50 anni fa da Gian Carlo Grassi) che il Gruppo degli EcoVolontari di Avigliana sta progressivamente ripulendo dalla vegetazione. Sono i luoghi di Gianfranco Salotti che ricorderemo nel decennale della sua scomparsa, ambientalista ante litteram e primo Presidente del Parco Naturale dei Laghi di Avigliana e percorreremo anche parte del sentiero SGS a lui dedicato. Poco prima del rientro ci sarà l’opportunità di visitare la Chiesa di Sant’Agostino e il bosco del Monte Piocchetto (Luoghi del Cuore FAI 2020 con 4436 voti).

Il TAM

Il Gruppo Escursionismo TAM svolge le attività nel rispetto delle disposizioni di legge e delle indicazioni della Sede Centrale vigenti a tale data; gli accompagnatori sono stati informati per la corretta applicazione delle norme di sicurezza.