Skip to Main Content

In Provincia  

Approvato l'assestamento di bilancio della Regione. Più di 24 milioni di euro per il turismo montano

Approvato l'assestamento di bilancio della Regione. Più di 24 milioni di euro per il turismo montano
È stato approvato oggi dal Consiglio regionale del Piemonte il “provvedimento di assestamento”. sul bilancio. «Tutto sta avvenendo 40 giorni prima degli anni scorsi – spiega il consigliere regionale Elvio Rostagno (Pd) -, garantendo così la copertura dei 202 milioni che nel 2018-19 andranno accantonati come minor spesa a causa dei disavanzi degli anni passati e dando così modo ad enti, aziende ed associazioni di poter utilizzare le risorse che l’amministrazione mette loro a disposizione».
Tra le variazioni delle “poste in uscita” risultano 14,2 milioni di euro per il trasporto pubblico locale, 8,4 milioni per le borse di studio universitarie; 6,5 milioni destinati all’edilizia scolastica, 4,6 milioni per le politiche sociali, 1,5 milioni per cultura, 2 milioni destinati ai servizi della prima infanzia, stessa cifra stanziata per le scuole materne autonome e per i trasferimenti agli enti locali per investimenti. A questo si aggiunge un fondo di 24,5 milioni di euro istituito per il finanziamento di progetti di sviluppo turistico dei territori montani.
«Il risanamento dei conti regionali che continuiamo a perseguire – prosegue Rostagno – non si traduce in tagli indiscriminati, ma in scelte politiche che mirano allo sviluppo del territorio e al sostegno al sociale. Dopo questo importante tassello di bilancio si prosegue con l’impegno nella stesura del bilancio di previsione 2018/2020, che vorremmo vedere licenziato quanto prima, per dar modo ai piemontesi di avere a disposizione le risorse che serviranno per pianificare l’erogazione dei servizi ad enti, imprese e famiglie». E conclude: «Senza troppa enfasi, vorrei comunque ribadire che “abbiamo messo i conti in ordine“».

LASCIA UN COMMENTO  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *