L’AslTo3 ha comunicato la riapertura degli ambulatori vaccinali per bambini (giovedì mattina) e ragazzi (giovedì pomeriggio) presso l’Ospedale di Susa.

L’Ospedale di Susa

Riaprono a Susa, presso l’ospedale, gli ambulatori di vaccinazione dedicati a bambini (0 – 6 anni) e adolescenti (7 – 16 anni). Si tratta di due ambulatori gestiti dalla Struttura Controllo malattie infettive e vaccinazioni – responsabile Angela Gallone – che si occupano delle vaccinazioni previste dal Piano Nazionale Vaccini, obbligatorie e raccomandate, rivolte alla popolazione pediatrica e adolescente. A comunicarlo è stata l’AslTo3.

 

Da Avigliana si torna a Susa

Durante l’emergenza Covid, l’attività era stata temporaneamente trasferita ad Avigliana, presso il polo sanitario, e torna ora nei locali del consultorio pediatrico al piano terreno del presidio ospedaliero.

 

Accesso su convocazione

L’accesso è su convocazione da parte dell’AslTo3, che sta contattando in questi giorni per un appuntamento i residenti dei Comuni di

  • Bardonecchia
  • Borgone
  • Bruzolo
  • Bussoleno
  • Cesana
  • Chianocco
  • Chiomonte
  • Claviere
  • Exilles
  • Giaglione
  • Gravere
  • Mattie
  • Meana
  • Mompantero
  • Moncenisio
  • Novalesa
  • Oulx
  • Salbertrand
  • San Didero
  • San Giorio
  • Sauze di Cesana
  • Sauze d’Oulx
  • Susa
  • Venaus
  • Villar Focchiardo

 

Vaccinazioni pediatriche e per adolescenti

Le vaccinazioni avranno cadenza settimanale, ogni giovedì, la mattina per le vaccinazioni pediatriche e il pomeriggio per quelle dedicate agli adolescenti.  

 

Il D.G. dell’AslT03: veniamo incontro alle famiglie dell’alta valle

«Con la riapertura dei due ambulatori vaccinali – commenta Franca Dall’Occo, Direttore Generale AslTo3 – rinnoviamo l’impegno che abbiamo nei confronti del nostro territorio, in particolare di quello montano più disagiato, e riusciamo, nonostante le difficoltà, a venire incontro ad un’esigenza particolarmente sentita dalle famiglie dell’alta valle di Susa, che non dovranno più spostarsi fino ad Avigliana per accompagnare i loro bambini e i ragazzi alle sedute di vaccinazione a loro dedicate».