La pagina Facebook del Sermig fa sapere che gli aiuti materiali raccolti per i profughi ucraini sono sufficienti e di “dare priorità alle donazioni in denaro”.

 

La generosità verso chi fugge dalla guerra è stata grande ma ora – come ricordato anche dalla Caritas diocesana – è meglio fare donazioni in denaro per rendere più facile la gestione logistica degli aiuti

 

Decine di tonnellate di aiuti per Baia Mare

“In pochi giorni – si legge sulla pagina Facebook ufficiale del Sermig – decine di tonnellate di alimentari, coperte, prodotti sanitari e igienici stanno convergendo verso l’Arsenale della Pace. Verranno inviati ai centri dei padri somaschi a Baia Mare, in Romania, a una cinquantina di km dal confine ucraino, per soccorrere i profughi in arrivo”.

 

Il Sermig: donate denaro

“In questo momento – sottolinea ancora il Sermig – il materiale raccolto è sufficiente e vi chiediamo di dare priorità alle donazioni in denaro, che ci permetteranno di acquistare beni e materiali specifici”.

 

Per offerte in denaro:

IBAN IT29 P030 6909 6061 0000 0001 481 – Causale: UCRAINA (con Bonifico, Carte, Paypal e Satispay).