Attraverso l’Avviso “2/2020”, Fondimpresa – il Fondo paritetico interprofessionale di Confindustria, CGIL, CISL, UIL per la formazione continua degli operai, impiegati e quadri delle imprese aderenti – stanzia 10 milioni di euro per sostenere la presentazione di Piani formativi sul Conto Formazione per sostenere le micro e le piccole imprese aderenti. Le aziende interessate potranno presentare i piani a partire dalle ore 9 del 20 ottobre e fino al 31 dicembre. Ad occuparsene in Piemonte è l’O.B.R. Piemonte, articolazione regionale di Fondimpresa, con sede presso Confindustria Piemonte.

La misura riguarda progetti di formazione interaziendali ovvero con dipendenti impiegati in più imprese ed – eventualmente – anche in regioni diverse. Il contributo aggiuntivo è riservato esclusivamente alle micro e piccole imprese. In Piemonte sono 7.294 le aziende che potenzialmente possono usufruire di questa opportunità. Ciascun Piano formativo deve prevedere la partecipazione di almeno 5 lavoratori per un numero minimo di 12 ore di formazione pro-capite in una o più azioni formative.

Paolo Balistreri, presidente di O.B.R. Piemonte

«Si tratta di una misura importante soprattutto se inquadrata nell’attuale contesto generale – ha dichiarato Paolo Balistreri, Presidente di OBR Piemonte –. Il bonus formativo prevede contributi che possono variare dai 1.500 fino ai 3.500 euro per azienda. Le imprese potranno delegare a Fondimpresa il pagamento del fornitore, con evidenti vantaggi anche in chiave di gestione della cassa e delle procedure amministrative».

«Abbiamo per le mani uno strumento innovativo – aggiunge il Presidente di Fondimpresa Bruno Scuotto – ideato a sostegno della fase di ripresa delle imprese e del Paese in un periodo di emergenza sanitaria. Un ulteriore aiuto alle nostre aziende deriva dal fatto che tra i destinatari del Piano possano essere inseriti i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni, in deroga e gli apprendisti per attività formative diverse dalla formazione obbligatoria prevista dal contratto».