Per commentare il decreto governativo che riconosce Torino e la prima cintura come area di crisi industriale complessa, Cristina Maccari della FIM Cisl di Pinerolo, per stigmatizzare l’assenza del pinerolese da questo provvedimento, ha diffuso un comunicato stampa (datato 15 aprile). «Le Imprese del territorio – sottolinea il comunicato – non potranno usufruire né di ammortizzatori sociali aggiuntivi nel caso in cui non abbiano ancora superato la crisi (e ce ne sono), né di risorse da utilizzare nella necessaria rivoluzione tecnologica, che avrebbe potuto dare impulso a tutto il territorio».

Cristina Maccari della Fim Cisl

«Se avessimo ottenuto il riconoscimento – aggiunge – anche a Pinerolo e nel Pinerolese sarebbero arrivate risorse aggiuntive, anche per riqualificare aree e fare sviluppo. Le occasioni per avere finanziamenti ci sono ma bisogna andarsele a prendere, non ci vengono a cercare a casa […] Anche qui abbiamo vissuto la crisi industriale e non capiamo perché il decreto non comprenda quest’area, pur fortemente colpita».

La Tekfor di Villar Perosa è una fabbrica su cui periodicamente emergono voci che inducono i lavoratori al pessimismo