L’Acea ha scelto di chiudere a partire dal 17 marzo (e fino a data da stabilire) le numerose ecoisole presenti nel pinerolese, così da ottemperare al DPCM dell’11 marzo per contenere il contagio da coronavirus.

«Siamo giunti a questa difficile decisione – scrive Acea – dopo attente valutazioni, pur comprendendo il disagio che tale misura potrà comportare. Ciò al solo fine di tutelare la salute dei cittadini e degli addetti ai lavori, riducendo al minimo gli spostamenti sul territorio ed i contatti fra le persone».

Casi straordinari, ma solo per le utenze non domestiche autorizzate a lavorare, potranno essere segnalate ai comuni di riferimento che valuteranno eventuali interventi.