2 luglio 2014

Il personaggio è già noto per atti del genere. Si chiama Luigi Salerno e, in tarda mattinata, ha messo a soqquadro il municipio di Pinerolo con la minaccia di appiccare il fuoco.

Aveva già tentato il gesto lo scorso lunedì, ottenendo, per oggi, un colloquio con gli assessori Franco Agliodo (lavoro)  e Agnese Boni (politiche sociali) per trovare una soluzione alle proprie difficoltà economiche e alla mancanza di un lavoro. Non soddisfatto dell’incontro, dopo aver versato della benzina nell’atrio del Municipio, prontamente neutralizzata con gli estintori, ha spruzzato con il liquido infiammabile alcuni vigili.

In municipio era presente, al momento del fatto, anche il sindaco, Eugenio Buttiero, visibilmente scosso per l’accaduto.

I carabinieri, accorsi immediatamente, hanno immobilizzato e arrestato Salerno. Dopo l’arresto sono giunti  anche i vigili del fuoco che hanno trovato, però, solo la polvere lasciata dagli estintori.

«Il rischio più grande – ha commentato Agliodo – è quello che un gesto del genere inneschi una catena di pericolose quanto inutili emulazioni».

P.R.

Foto C. Menghini Foto C. Menghini Foto C. Menghini Foto C. Menghini