Lo scorso venerdì 10 aprile, il presidente del tribunale di Torino Massimo Terzi ha disposto la riapertura dell’ufficio dei Giudici di pace di Pinerolo. I locali giudiziari di via convento di San Francesco 1 erano stati chiusi, in via precauzionale, il 24 marzo su segnalazione delle autorità sanitarie pinerolesi. La scelta è stata effettuata al termine della misura di quarantena imposta a giudici e cancellieri e dopo la sanificazione di tutti i locali avvenuta in data 26 marzo. Inoltre, dal tribunale torinese fanno sapere di aver anche sentito il medico competente sulla vicenda, il quale ha fornito l’assenso alla riattivazione dell’attività giudiziaria. Per tanto s’informa l’utenza che per eventuali urgenze non dovrà più essere utilizzata la mail fornita per l’emergenza: urgenze.civile.gdp.torino@giustizia.it

Per quanto riguarda, invece lo sportello di prossimità, gestito dall’amministrazione pinerolese, al momento risulta ancora valida la sospensione delle attività fino al 19 aprile. Per tale ragione, per qualsiasi urgenza in materia tutelare o di ordinaria giurisdizione, avvocati o amministratori di sostegno potranno ancora inviare le istanze alla mail: ufficio.tutele.tribunale.torino@giustizia.it. Per qualsiasi dubbio o richiesta da parte dei cittadini sulle pratiche collegate alle fasce deboli è attivo il numero di telefono 011.8616379. A tale numero risponderà Diego Lo Pomo funzionario dell’ufficio welfare, pubblica tutela e rapporti con l’autorità giudiziaria, gestito dalla città metropolitana di Torino, presente nel palazzo di giustizia “Bruno Caccia” e operante a stretto contatto con la nona sezione civile attiva proprio in materia tutelare.