Il 6 maggio “Lavoro in festival”, evento organizzato dal CFIQ, ha visto 300 partecipanti, 35 presentazioni aziendali e 200 colloqui (alcuni già sfociati in contratti).

Non male il debutto di “Lavoro in Festival”, evento organizzato dal CFIQ con la partecipazione dei Centri per l’Impiego di Pinerolo e Orbassano lo scorso 6 maggio.
I numeri in breve: oltre 300 i partecipanti, 35 le presentazioni aziendali e oltre 200 i colloqui. E sono già arrivate le conferme che otto dei colloqui svolti si trasformeranno in contratti.

 

Cinque Quinte del Buniva

La parte mattutina del “Festival” ha visto la presenza di 5 classi V dell’Istituto Buniva di Pinerolo: circa 120 ragazzi vicini ad entrare nel mondo del lavoro. Sono state presentate le attività del SAL e il relativo ruolo sul territorio.

 

Le proposte formative post diploma

Successivamente sono state illustrate le proposte formative post diploma dei percorsi ITS e IFTS, valida alternativa per coloro che non continueranno con l’Università. È intenzione del CFIQ allargare la sperimentazione a tutte le Scuole di Pinerolo.

Equilibrio vita-lavoro

In chiusura di giornata si è tenuta la conferenza “Equilibrio vita-lavoro, quali benefici?” che ha visto protagonisti:

  • Giampiero Monetti, Direttore CFIQ
  • Giovanna Gorini Anpal Servizi
  • Stefania De Simone Responsabile CPI Orbassano
  • Lara Pezzano Assessore Comune di Pinerolo

 

Donne e giovani nel mercato del lavoro

Giovanna Gorini ha affrontato in particolare il tema della gestione dei tempi vita-lavoro, illustrando le misure messe in campo da ANPAL Servizi – con cui CFIQ pensa a una collaborazione – per aumentare la partecipazione di donne e giovani al mercato del lavoro e per recuperare produttività e redditività per le aziende.