8 aprile 2016

All’ombra del Sicomoro. È lì che diamo appuntamento a tutti coloro che desiderassero una consulenza di carattere psicologico, giuridico, educativo o sanitario. Sicomoro è l’albero su cui Zaccheo si arrampicò per vedere Gesù, che passava per le sue contrade, per le sue strade, nella sua quotidianità. E Zaccheo vide la sua terra da una prospettiva nuova, e forse la scoprì diversa. Ecco: nasce, anzi è nato il Centro per la famiglia “Il Sicomoro”.

Per offrire a chi si confronterà con gli operatori spunti di uno sguardo più ricco sulla realtà. Venerdì 15 aprile alle ore 18 è in programma l’inaugurazione ufficiale dell’associazione, presso i locali della Biblioteca Diocesana “Giulio Bonatto” a Pinerolo (via Trieste, 40). Si tratta di un’associazione laica, ma di matrice e ispirazione cattolica, fortemente incoraggiata dal nostro vescovo Pier Giorgio Debernardi, che fin da subito ha creduto nel progetto e lo ha appoggiato nelle prospettive e nelle risorse.

Gli utenti potranno accedere alla consulenza gratuitamente, offrendo, se lo desiderano, un contributo volontario. Chi incontriamo? Innanzitutto famiglie, ma anche individui singoli che avessero piacere di un confronto con persone qualificate. La matrice cristiana ispira gli operatori, ma naturalmente non distingue gli utenti, che saranno accolti a prescindere dal loro credo e dalle loro attitudini.

La tradizione della Chiesa che non soppianta, ma sostiene lo stato nei servizi alla persona, è antica di due millenni: basti citare ospedali e scuole che fin dai primi secoli del cristianesimo vollero promuovere la dignità e la serenità della persona. Proprio in quel ricco humus il “Sicomoro” vuole affondare umilmente le sue radici, per fiorire, a partire da questa primavera. Info: 366.52.83.493; sicomoro_pinerolo@libero.it

Joram Gabbio

lgo