La sera del 14 maggio nella parrocchia Spirito Santo di Pinerolo il Concerto per la Pace con i “Piccoli Cantori padre Médaille, la Giovane Orchestra d’Archi di Cumiana e al violino Vittorio Frairia.

 

Sabato 14 maggio alle ore 21 la Parrocchia Spirito Santo Pinerolo ha ospitato “Cantiamo la Pace” col Coro “Piccoli Cantori padre Médaille” dell’Istituto Maria Immacolata Pinerolo insieme al giovane violinista Vittorio Frairia e alla Giovane Orchestra d’Archi di Cumiana diretta dal maestro Guido Neri. A presentare la serata è intervenuta Roberta Roccia

 

Bach e Paganini

Alle opere per violino solo di J.S. Bach e Niccolò Paganini interpretate dal giovane violinista sono seguiti, nella prima parte, i virtuosismi della musica barocca, l’ouverture dall’opera “Le nozze di Figaro” e l’intenso “Preludio” del Terzo atto della Traviata proposti dall’orchestra d’archi.

 

Il Coro “Piccoli Cantori padre Médaille”

La seconda parte, invece, ha visto protagonista il pluripremiato coro di voci bianche diretto dal maestro Elisabetta Giai – pianista e collaboratore artistico Fabio Banchio – la cui ultima esibizione era avvenuta presso la Basilica Superiore Papale di San Francesco in Assisi in occasione del concerto inaugurale dell’Euroschool Festival 2019.

 

La musica parla

«Dove le parole non arrivano, la musica parla», ha sottolineato nell’introdurre la serata, il parroco Massimo Lovera. Che ha aggiunto:  «Noi vogliamo che la musica parli al nostro spirito, al nostro cuore alle nostre menti, abbiamo bisogno di stare insieme in questo clima che la musica sa creare».

Foto Lino Gandolfo