Questa mattina (13 maggio), in occasione della festa della Madonna di Fatima, si è tenuta l’inaugurazione del nuovo sagrato, di forma semisferica, dell’omonima parrocchia, sita in via Caprilli a Pinerolo.

Al termine della Messa, presieduta del vescovo di Pinerolo, Derio Olivero, numerosi parrocchiani si sono spostati sulla piazzetta dove sono intervenuti il sindaco Luca Salvai assieme al rappresentante della ditta costruttrice alla presenza del parroco Paolo Bianciotto e del suo assistente parrocchiale fra’ Maurizio Napoli.

Il progetto completo dell’intervento

La chiesa del quartiere “Le Fornaci”, a differenza di gran parte delle altre chiese della diocesi, dal giorno in cui nel 1956 venne posta la prima pietra, non ha mai posseduto un sagrato. Successivamente, nel 1994, in comune venne presentato un progetto per la realizzazione di un sagrato davanti all’edificio religioso, ma a seguito di vari contenziosi con privati il progetto s’incagliò.

«Grazie all’approvazione del nuovo piano urbanistico (la cosiddetta “la Variante Ponte”) la nostra amministrazione è riuscita a sbloccare tutti i lavori in questo quartiere. Ad oggi sono stati realizzati vari palazzi; in futuro bisognerà dare a quest’area i servizi di cui oggi è totalmente sprovvista, ad eccezione di un polo scolastico, che deve servire come spinta per ripartire dalle nuove generazioni», ha spiegato il sindaco Salvai. Allo stato attuale nell’area antistante alla chiesa, che giunge fino a via Palladio, il cantiere risulta ancora attivo per portare a compimento alcuni lavori come la realizzazione di parcheggi pubblici ombreggiati da aceri rossi e verdi e l’installazione di tre panchine e una fontanella in una piccola piazzetta sita più avanti del sagrato.

Lorenzo Battiglia

(Approfondimento sul prossimo numero di Vita diocesana pinerolese del 22 maggio)

Foto Lino Gandolfo