25 aprile 2016

Non è stata accesa nemmeno una lampadina per l’edizione montanara della Libreria Vivente svoltasi ieri a Pinerolo. Si è svolta tutta “unplugged” e all’aria aperta, nella cornice verde del Parco di Villa Prever, la kermesse che  ha visto alternarsi sei autori nella presentazione di altrettanti (e più) libri. Filo conduttore: la montagna in tutti i suoi aspetti.

Sono intervenuti: Lodovico MarchisioMauro Carlesso, Luca ReteunaSerena MaccariGian Vittorio Avondo e Patrizio Righero.

Angelica Pons e Pino Mongiello hanno cucito in musica le presentazioni con raffinatezza e passione.
La formula della libreria vivente – un autore, un libro, 15 minuti a disposizione con un sorteggio che decide l’ordine degli interventi – si è mostrata ancora una volta vincente e per di più arricchita da una scelta ambientalista.
L’iniziativa è stata possibile grazie alla sinergia tra Vita Diocesana, il museo di Scienze  Naturali Mario Strani, l’Associazione Naturalistica Pinerolese e il GISM.