«È un esempio di riavvicinamento della giustizia ai cittadini», il sindaco Luca Salvai ha introdotto così l’inaugurazione dell’Ufficio di prossimità all’interno dei locali dell’ex Tribunale di via Convento di San Francesco 1, nella Palazzina B, dove c’è già il giudice di pace.

Lo Sportello si occuperà di tutele e amministrazioni di sostegno, ma il presidente del Tribunale di Torino Massimo Terzi ha prefigurato un ampliamento di competenze in futuro: «Potrebbe occuparsi anche di problematiche abitative come gli sfratti, il sovra indebitamento, le crisi famigliari e ospitare centri antiviolenza e antiusura».

Presente all’inaugurazione di giovedì 6 dicembre, oltre al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e al sindaco di Torino Chiara Appendino, anche il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che ha manifesto l’intenzione di aprire «degli sportelli di prossimità anche negli ospedali, perché la giustizia deve essere vicina ai cittadini e aiutarli a orientarsi in tematiche come l’amministrazione di sostegno».

Marco Bertello

 

Foto Lino Gandolfo