L’Istituto I.S Alberti-Porro nella mattinata di sabato 16 marzo si trovava nella rotonda di via Orbassano per girare 5 filmati sulla sicurezza stradale, i quali verranno presentati a tutti gli istituti di Pinerolo per sensibilizzare gli alunni.

Questa iniziativa, organizzata con AICIS – Associazione Italiana Consulenti Infortunistica Stradale -, ha il fine di educare lo studente alla prevenzione degli incidenti stradali.

Infatti, secondo quanto afferma il dipartimento di Sicurezza Stradale:

«I diversi studi mondiali sulla psicologia del traffico, convergono nel ritenere che la maggior parte dei comportamenti adottati sulla strada si formano nell’età adolescenziale per emulazione dei comportamenti dei genitori. Considerato che l’attuale utenza stradale, con età superiore a quella scolastica, difficilmente ha ricevuto una mirata educazione stradale, è necessario intervenire col radicare gli aspetti preventivi rispetto agli incidenti stradali, partendo dalla generazione meno esperta ma, certamente, più ricettiva. In altre parole, gli studenti dai 14 anni in su. La mancanza di esperienza può essere colmata portando l’inesperto ad essere, in qualche modo, attore».

L’obiettivo conclusivo di questa collaborazione è, quindi, la realizzazione di brevissimi cortometraggi sui temi affrontati nel progetto didattico: “Un secondo per vivere”, con il quale l’associazione AICIS mette in evidenza quelle banalità quotidiane che, nella spensieratezza può condurre alla tragedia.

Foto Lino Gandolfo