Skip to Main Content

Città  

Guardia di finanza. Controlli antidroga a tappeto nel pinerolese

Guardia di finanza. Controlli antidroga a tappeto nel pinerolese

La Guardia di Finanza di Torino la scorsa notte ha effettuato, nei pressi dei locali notturni e nelle principali aree di ritrovo giovanile del pinerolese, centinaia di controlli per il contrasto allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti. I Finanzieri della Compagnia di Pinerolo, coadiuvati dalle Unità Cinofile del Gruppo Torino, hanno lavorato incessantemente dalle 23.00 alle 5.00 del mattino. Il dispositivo di prevenzione è stato completato dalla presenza di una pattuglia della Polizia Stradale di Pinerolo, che ha effettuato controlli mirati a verificare l’eventuale stato di ebbrezza dei guidatori.  Numerosi gli automobilisti che dovranno lasciare, per un po’, l’autovettura in garage perché trovati in possesso di stupefacenti quali marijuana e hashish, la loro patente, infatti, è stata ritirata.  Oltre 10 grammi di droga sequestrata, dieci i soggetti segnalati alla Prefettura di Torino quali assuntori di sostanze stupefacenti che, come vuole la normativa, verranno indirizzati ad appositi percorsi di recupero. Non è andata bene nemmeno ad un venticinquenne pinerolese, già noto alle Forze dell’Ordine ed assiduo frequentatore di rave party, che non volendo rinunciare allo “sballo” serale, ha pensato bene di nascondere un involucro contenente marijuana all’interno della propria biancheria intima.  Lo stratagemma non ha pero ingannato Jane, il pastore tedesco delle Fiamme Gialle  che ha indicato con decisione dove era nascosta la droga.  Al giovane pinerolese, per evitare che il cane “approfondisse” il controllo, non è rimasta altra alternativa che consegnare la droga. Per lui oltre al sequestro dello stupefacente, è scattato il ritiro immediato della patente di guida e la segnalazione al Prefetto.

cani-antidroga

LASCIA UN COMMENTO  

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Visualizza l'informativa privacy. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *