Il Coronavirus ci obbliga a vivere un tempo surreale, che non eravamo abituati neanche a immaginare eppure oggi che giustamente le indicazioni sono di prudenza e soprattutto di stare a casa, per paradosso ci sono delle conseguenze nelle fasce deboli purtroppo drammatiche; per esempio all’appello “stiamo tutti a casa” ci sono persone che ti dicono: “ma io la casa non c’è l’ho! Dove vado?”

Il “Posto Giusto” di Pinerolo è chiuso per ovvie ragioni di sicurezza, e tutte quelle persone (50) che usufruivano del servizio, come unico pasto della giornata, non potranno averlo per un periodo indeterminato.

In collaborazione tra Caritas diocesana di Pinerolo, Comune di Pinerolo e Rotary abbiamo attivato un servizio sostitutivo del pasto, con l’erogazione di una borsa con il pranzo al sacco.

Stiamo attivando un servizio con Volontari che vadano presso il domicilio dei richiedenti per cercare di adempire a quei bisogni necessari quali: andare in farmacia a prendere la terapia farmacologica, andare dal droghiere a fare la spesa settimanale, ecc… Comunque un servizio di vicinanza che faccia sentire queste persone meno sole.

Al momento abbiamo ricevuto molte adesioni di persone che si sono rese disponibili a offrire questo servizio di solidarietà a domicilio, il territorio risponde: “Ci siamo”.

Chi volesse aderire al servizio come volontario può farlo chiamando il numero della Caritas 0121. 37.33.34.

Rocco Nastasi