Ritorna Angelina Jolie più magnifica e oscura che mai, Danny Boyle ci pone il quesito “e se i Beatles non fossero mai esistiti?”, Claudio Bisio nel ruolo di un avvocato depresso, ma in cerca di soluzioni.

 

YESTERDAY

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 21.45; dom. 18.00, 21.00)

 

Solo l’anno scorso abbiamo avuto la possibilità di assaporare due film su grandi star della musica internazionale, parlo naturalmente di “Bohemian Rhapsody” e “Rocketman”, rispettivamente dedicati ai Queen e a Elton John.

Danny Boyle (Trainspotting, The Millionaire), firma la regia di Yesterday, film trasversalmente dedicato ai Beatles.

Jack Malik, giovane cantautore di provincia sconosciuto, sopravvive ad un misterioso incidente. Al suo risveglio si ritrova in un mondo che non ha mai sentito parlare dei Beatles. Ecco che allora alcune delle canzoni più famose di sempre diventano una completa novità, e il giovane le userà per arrivare al successo.

Danny Boyle è sempre stato un regista solido e in grado di dare una propria impronta a qualunque opera su cui ha messo le mani, dispiace infatti la sua defezione al prossimo capitolo di 007. Film piacevole e dal buon ritmo, gli amanti dei Beatles non se lo lascino scappare. Per tutti gli altri, armatevi di buona sospensione dell’incredulità, il film è pieno di passaggi dubbi, ma superati quelli inizia lo spettacolo.

 

IL PICCOLO YETI

 (Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 20.00; dom. 16.00)

 

Le avventure di Yi e del suo nuovo amico peloso Everest. La preview la trovate qui

 

JOKER

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 20.00, 22.30; dom. 16.00, 18.30, 21.00)

 

Uno dei film più attesi e sconvolgenti dell’anno. La preview la trovate qui

 

 

MALEFICENT – SIGNORA DEL MALE

 

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 20.00, 22.30; dom. 15.30, 18.00, 20.30)

 Arriva a cinque anni di distanza dal primo capitolo “Maleficent” il seguito dedicato alla signora del male di casa Disney. Ancora una volta a vestirne i panni sarà Angelina Jolie, diventata nel frattempo pure produttrice dell’opera, vero e proprio motore del successo inaspettato del capitolo precedente.

La principessa Aurora, ancora una volta interpretata da Elle Fanning, è cresciuta. Sono imminenti il suo matrimonio con il Principe Filippo e di conseguenza la sua incoronazione. Sarà però la regina Ingrith (Michelle Pfeiffer), mettendo in discussione il lato materno della signora del male verso la giovane Aurora, a risvegliare il lato peggiore di Malefica.

La critica americana lo ha definito un successo, si è sbilanciata fino a nominarlo “il sequel più riuscito tra i live-action della Disney”. Una grossa mano viene data sicuramente dalla presenza di un’antagonista di spessore, sia in ruolo che in bellezza e presenza scenica, come può essere Michelle Pfeiffer per Angelina Jolie. Per chi ha apprezzato il primo capitolo può essere un’ottima occasione per tornare nelle atmosfere della oscura brughiera.

   

SE MI VUOI BENE

 

(Cinema RITZ, Via Luciano 9, sab. 20.15, 22.30; dom. 16.00, 18.15, 20.30)

 Tratto dal libro omonimo scritto da Fausto Brizzi nel 2015, autore che curerà anche la regia di questa trasposizione, “Se mi vuoi bene” è una commedia dal gusto amaro, a detta dello stesso regista un film che aspettava da anni di poter fare.

Diego è un avvocato di successo che soffre di una forte depressione. Scopre che lungo il percorso che quotidianamente compiva per andare in ufficio c’è un negozio dall’evocativo nome Chiacchere. Nel parlare con il proprietario, ecco l’illuminazione, fare del bene alle persone più care per poter sconfiggere questo mal di vivere che lo affligge. Ma non sempre le cose vanno come uno vorrebbe.

Tra i meriti principali dell’opera possiamo notare immediatamente un Claudio Bisio nel ruolo dell’avvocato Diego, ispirato ed in parte fin dal primo minuto. Non sfigura neppure il resto del cast, da Sergio Rubini a Lorena Cacciatore. Per gli amanti delle commedie italiane, amare ma non troppo, può essere sicuramente un appuntamento interessante.

 

Se siete interessati o volete anche solo rileggere gli appuntamenti precedenti con la rubrica WEEKEND al CINEMA li potete trovare qui

 

 Federico Depetris