Un viaggio nella dimora nobiliare più famosa dello Yorkshire ed un altro alla scoperta di un emozionante rapporto padre-figlio.

 

DOWTON ABBEY

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 20.00, 22.30; dom. 16.00, 18.30, 21.00)

 

Dowton Abbey è una serie televisiva britannica andata in onda tra il 2010 ed il 2016. Acclamata da critica e pubblico e vincitrice di svariati premi, si trattava sostanzialmente di una sop opera basata sulla qualità dei dialoghi e la caratterizzazione dei personaggi.

La serie seguiva le vicende che si susseguivano tra il 1912 ed il 1926 nello Yorkshire, più precisamente nella dimora della famiglia nobile Crawley. Ora siamo nel 1927 e una notizia mette in subbuglio l’intera dimora: Re Giorgio V e consorte hanno deciso di soggiornare per un po’ di tempo nello Yorkshire. Tutta Dowton Abbey si mobilita per accogliere degnamente i coniugi regali, ma una cosa non può essere assolutamente tollerata: l’imposizione da parte dei sovrani di sostituire l’intera servitù dei Crawley con la loro.

Scritto da Julian Fellowes, o meglio Lord Fellowes, l’opera riprende gli stilemi tipici dei suoi film e ci farà di nuovi innamorare di quei personaggi a prima vista così antipatici e lontani da noi, ma così veri, che hanno reso la serie tv una pietra miliare del genere.

 

IL PICCOLO YETI

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, dom. 16.00)

 

Le avventure di Yi e del suo nuovo amico peloso Everest. La preview la trovate  qui

 

JOKER

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 20.00, 22.30; dom. 18.00, 21.00)

 

Uno dei film più attesi e sconvolgenti dell’anno. La preview la trovate qui

 

MALEFICENT – SIGNORA DEL MALE

 

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 21.00; dom. 15.30, 18.00, 20.30)

 

Angelina Jolie torna nei panni di Malefica, la strega cattiva della brughiera. La preview la trovate qui

 

  

TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

 

(Cinema RITZ, Via Luciano 9, sab. 20.00, 22.00; dom. 16.00, 18.15, 20.30)

 Distribuito fuori concorso all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, il nuovo film di Gabriele Salvatores è l’ennesima opera tratta da un romanzo dell’autore premio Oscar italiano. L’opera su cui si basa è “Se ti abbraccio non aver paura” di Fulvio Ervas, libro di maggior successo dello scrittore, tradotto in 9 lingue.

Vincent è un sedicenne affetto da autismo, cresciuto in mezzo a mille difficoltà dalla madre Elena e dal compagno Mario. Un giorno il padre biologico di Vincent, Willy, trova il coraggio di conoscere il figlio, scoprendo solo a quel punto le difficoltà di questo. Pian piano iniziano a conoscersi e intraprendono un viaggio nei Balcani stabilendo un rapporto sempre più forte.

Il viaggio come formazione, come metafora di un rapporto in costruzione; Gabriele Salvatores torna al genere che lo ha reso grande: il road movie. Anche se sono lontani i tempi di Marrakech Express e Turnè, il regista ritorna al passato ritrovando i viaggi ed il rock. Lo aiutano un cast d’eccezione dal magnifico Claudio Santamaria nel ruolo di Willly, alla prima collaborazione con l’attrice Valeria Golino ed al ritorno del suo attore feticcio per eccellenza Diego Abatantuono.

 

Se siete interessati o volete anche solo rileggere gli appuntamenti precedenti con la rubrica WEEKEND al CINEMA li potete trovare qui

 

 Federico Depetris