Per chi ha qualche capello bianco è facile associare alla Biblioteca l’immagine di un luogo pieno scaffali, libri e polvere.

Chi ha qualche anno in meno – e chi ci va abitualmente – ha ben chiaro come accanto alla tradizione anche la Biblioteca “Camillo Alliaudi” cerchi di aprirsi al futuro. Dalle postazioni internet all’ultima novità: la Biblioteca Digitale Pinerolese.

Si tratta di un servizio che dà la possibilità – collegandosi a pinerolo.sebina.it oppure accedendo su www.sbp.erasmo.it e cliccando sull’icona rete Indaco – di accreditarsi, scegliere e scaricare migliaia di documenti sul proprio PC o lettore di libri digitale. Romanzi e saggi, video, corsi di lingue, videogiochi, film, risorse universitarie. Tutto gratuitamente e senza necessità di iscriversi alla Biblioteca.

Unico vincolo, per le novità librarie, è la durata del prestito (14 giorni), mentre le altre risorse resteranno disponibili senza limiti di tempo.