19 aprile 2016

Alla fine -anche perchè all’appuntamento elettorale manca davvero poco – Eugenio Buttiero ha rotto le riserve. Il sindaco uscente torna quindi a candidarsi per Pinerolo, ma questa volta senza il PD. E nei confronti del suo ormai ex-partito non usa mezzi termini: «Mi hanno stancato alcune  situazioni,  gli schemi politici hanno perso ogni riferimento,  i personalismi prevalgono sugli interessi della Città. È una situazione molto seria che mi ha portato, insieme alle persone che con me porteranno avanti questo progetto, alla consapevolezza di dover agire con fermezza attraverso un coraggioso percorso che, fuori dalle dinamiche di partito, plasmi la sua azione amministrativa con un diverso approccio politico».

E sarà un approccio “civico”. «Con me – prosegue Buttiero – ci saranno quattro liste civiche che rappresentano in modo trasversale la società civile». Mancano solo i nomi e i cognomi ma si tratta di «una squadra di donne e di uomini caratterizzata dall’impegno civico, di varia formazione culturale, professionale e politica. Ci accomuna il forte senso di appartenenza alla nostra comunità. Saremo uniti dalla volontà di portare avanti un programma concreto, in grado dare  risposte alle esigenze del territorio, con la consapevolezza che non servono troppe mediazioni lessicali, ma fatti».

Da oggi, quindi, nei confronti tra aspiranti Sindaco ci sarà anche lui. Libero dal Partito Democratico e con l’esperienza maturata in questi anni di amministrazione.

Eugenio Buttiero, sindaco di Pinerolo e Presidente della conferenza dell’ASL TO3

Eugenio Buttiero, sindaco di Pinerolo e Presidente della conferenza dell’ASL TO3