Pinerolo. Tre collezioni private inserite nel circuito culturale urbano La prima novità del 2012, per quanto concerne il settore culturale della città di Pinerolo, è l’inserimento nel circuito urbano di tre musei privati. Infatti, il Museo Storico del Mutuo Soccorso, il Museo Diocesano e lo spazio espositivo di arte contemporanea “En Plein Air” (a Baudenasca) hanno firmato una convenzione con la Città di Pinerolo e per cinque anni lavoreranno in rete con i musei civici (Preistorico, Etnografico, di Scienze Naturali, Collezione Civica d’Arte e mostra permanente alla Casa del Senato) e con il Museo Storico Nazionale dell’Arma di Cavalleria. Un passo importante per garantire una migliore programmazione degli eventi e la razionalizzazione degli investimenti — particolarmente necessaria, quest’ultima, dopo il pesante taglio ai contributi per mostre operato dalla finanziaria dello scorso anno. Gli otto musei donano vivacità alla vita culturale di Pinerolo, spaziando tra i settori più vari del sapere con le loro pregevoli — e per certi aspetti uniche — collezioni, e organizzando mostre di ottimo livello. Una sala espositiva del Museo Diocesano di Pinerolo