21 aprile 2016

In città…

Il 21 e il 22 aprile presso la Libreria Volare due libri raccontano la Resistenza

In settimana si terranno inoltre due conferenze nel corso delle quali saranno presentati due libri sul tema presso la Libreria Volare di Corso Torino. Giovedì 21 alle ore 18 “La Resistenza nell’impegno e nella scrittura delle donne azioniste: da Ada Marchesini Gobetti a Lalla Romano”.

Venerdì 22 alle ore 18 sarà il turno del libro intitolato “Bella Ciao”, nascita e storia della più famosa canzone di libertà.

 Il 24 e il 25 aprile gli appuntamenti per ricordare la Liberazione

A 71 anni dalla Liberazione, Il Comune di Pinerolo propone per domenica 24 e lunedì 25 aprile una serie di appuntamenti. Il 24 alle ore 9:30 si terrà presso il cimitero urbano (Sacrario dei Caduti per la Resistenza) la funzione religiosa e l’omaggio alle tombe (un pullman sarà messo a disposizione dei partecipanti alla funzione). A seguire, alle 10:45, partirà un corteo dal Municipio per la deposizione delle corone alla lapide “Ferruccio Parri”, al Monumento ai caduti, al Monumento ex Internati ed alla Stele ai caduti per la Libertà.

Avrà luogo, invece, lunedì 25 aprile la Fiaccolata per le vie cittadine a cura dell’A.N.P.I. con partenza da piazza Facta. Per maggiori info rivolgersi a: Segreteria del Sindaco – Comune di Pinerolo tel. 0121.36.12.10.

 

In pianura…

Macello. Torneo di calcetto

Lunedì 25 Aprile si terrà a Macello presso il Circolo sportivo ricreativo “Il Filo di Canapa” A.N.P.I. sezione di Pinerolo e arci organizzano un torneo di calcetto, il cui inizio è fissato alle ore 10, contro il razzismo e la xenofobia con squadre composte da ragazzi provenienti dai paesi martoriati dalle guerre e dalla povertà e da ragazzi italiani. Al termine del torneo a quattro il “pranzo partigiano” presso lo stesso Circolo (€10 escluse bevande). Per info e iscrizioni: 0121.34.01.02 oppure 331.30.71.222.

 

In Val Chisone…

Il 21 e il 22 aprile a scuola di resistenza

Giovedì 21 aprile nella Biblioteca di Inverso Pinasca, alle 20:45 Loredana Prot, curatrice del Laboratorio di Storia dell’Istituto Comprensivo Franco Marro di Villar Perosa, presenterà in compagnia dell’autrice il libro di Marta Baret. In particolare la sera intende proporsi come un omaggio a due figure storiche della Resistenza locale scomparse nel 2015, Cesarino Castagna e Leone Rochon.

All’interno del Salone Polivalente pinaschese venerdì 22 alle 21 l’associazione naturalistica e culturale Diomedea organizza il concerto-spettacolo “I ribelli della Montagna” del gruppo occitano Chare Moulà (ingresso 5 €).

Il 22 aprile Porte ricorda Ettore Serafino

Quest’anno il comune di Porte ha voluto dedicare le sue manifestazioni per la festa della liberazione per ricordare Ettore Serafino, uno dei più importanti personaggi della Resistenza del pinerolese. Nella serata del 22 aprile in Sala Consiliare a Porte, ci saranno suoi grandi amici che lo ricorderanno come comandante partigiano, avvocato e alpinista. Interverranno Rodolfo Sacco, partigiano combattente e professore emerito dell’Università di Torino (Facoltà di Giurisprudenza), Cesare Alvazzi partigiano e combattente che lo ebbe come comandante, Marco Rostan che è stato il suo compagno di cordata e Elvio Fassone.

Grazie alla sua famiglia, e in particolare ai suoi figli Andrea e Adolfo, sarà inaugurata anche una mostra fotografica dal titolo “Settembre 1943 -autunno-inverno 1944-45. Scatti di Ettore Serafino” che potrà essere visitata: sabato 23 e domenica 24 aprile dalle 14:30 alle 17:30; lunedì 25 aprile dalle 9 alle 12:30.

Il 25 aprile nel parco A. Giai dalle 9:15 inizierà la manifestazione in occasione del 71° anniversario della liberazione. Si parte con il corteo al cimitero per ricordare i partigiani morti per la libertà, seguirà l’orazione ufficiale del giudice Piercarlo Pazè. Alle 11, sempre nel parco Angelo Giai, per la prima volta si potrà assistere allo spettacolo teatrale: “Ettore Serafino, un valdese nella resistenza” recital di e con Jean Louis Sappè e Maura Bertin liberamente tratto dal libro “Quando il vento le pagine sfoglia”. Un programma intenso organizzato dall’A.N.P.I di Porte in collaborazione con il Comune e con il supporto della famiglia Serafino.

 Il 24 aprile a Inverso Pinasca la Fiaccolata di valle

A Inverso Pinasca il programma della serata del 24 aprile prevede il ritrovo alle ore 20 in Piazza della Libertà (davanti al Municipio) con il benvenuto del sindaco Cristina Orsello e di Giovanni Prelato per l’ANPI di Valle e la posa di un lumino commemorativo al Monumento dei Caduti Partigiani. Alle 20:30, accompagnato dall’Unione Musicale di Inverso Pinasca, il corteo si avvierà alla volta di Pinasca, dove si soffermerà a posare lumini commemorativi al Monumento ai Caduti e alla lapide dedicata ai “Martiri di Fiesole. Verso le 21:30 si raggiungerà il Salone Polivalente pinaschese dove, dopo i saluti dei due sindaci e di Laura Zoggia, Presidente dell’Unione dei Comuni, interverrà in conclusione Giovanni Laurenti a nome delle sezioni dell’ANPI di Valle.

 

In Val Pellice…

Bricherasio. Celebrazioni per il 71º Anniversario della Liberazione

Domenica 24 aprile il ricordo dell’eccidio della Borgata Badariotti (18/11/1944) e messa alle ore 10:30 nella chiesa parrocchiale in memoria dei caduti. Seguirà la deposizione della corona al Monumento dei Caduti e dei Partigiani e l’orazione ufficiale. Parteciperà la Filarmonica San Bernardino.

Lunedì 25 aprile passeggiata ludico-culturale sulle colline di Bricherasio, in compagnia degli “Asinari del Monviso”. Il tracciato ricalcherà il sentiero partigiano. Partenza e arrivo al Centro Polivalente (ore 8-16 info: 335.57.93.304).

Infine, martedì 26 aprile, escursione sui luoghi della Resistenza bricherasiese, guidata da Pierfrancesco Gili, autore del testo “La guerra di Bastian“, per le classi terze medie.

 

 In tv…

 “Noi ribelli per amore” Documentario sull’impegno dei partigiani in onda lunedì 25 aprile

Lunedì 25 aprile, alle ore 15:20 (replica ore 00.40), Tv2000 trasmette nell’ambito della puntata di “Siamo Noi” dedicata alla Resistenza e alla Liberazione, “Noi ribelli per amore”, documentario storico di Caterina Dall’Olio e Andrea Postiglione. Un gruppo di anziani partigiani cattolici racconta i lunghi mesi di guerra alle armate nazifasciste e torna a rivendicare il valore di un impegno troppo a lungo dimenticato in nome di una ricostruzione storica che ha fatto della Resistenza una “vicenda esclusiva della sinistra”. Corvo, Bruno, Fadiga, Manzi, Monello di Guerra, Lupo sono alcuni dei nomi di battaglia degli ultimi superstiti di una lunga stagione di sacrifici per la libertà, che hanno raccontato a Caterina Dall’Olio e ad Andrea Postiglione le loro storie. Tv2000 è visibile sul canale 28 del digitale, 18 di TivuSat, 140 di Sky, in streaming su www.tv2000.it

 

25 aprile a Prarostino - Foto Foschiano (22)