Asproflor Comuni Fioriti, con l’arrivo della primavera, si apre a nuove collaborazioni per promuovere la bellezza all’interno dei Comuni italiani che aderiscono al circuito nazionale dei Comuni Fioriti. Un primo progetto è volto alla conferma della certificazione di Qualità per tutti i Comuni italiani iscritti per richiedere del “Marchio di Qualità dell’Ambiente di Vita Comune Fiorito”, mentre una seconda iniziativa, partita ormai da qualche settimana, è chiamata “Vivere in un Comune Fiorito”, un circuito nazionale ideato per i piccoli paesi in collaborazione con Uncem.

All’interno di queste due attività si stanno studiando alcuni programmi essenziali a favore della difesa delle api, del miglioramento della biodiversità, della qualità del verde e delle fioriture: ciò è pensato per favorire un’accoglienza basata sui parametri suggeriti e sostenuti dall’associazione Asproflor Comuni Fioriti, che ha anche stretto un accordo importante e unico nel suo genere con l’azienda ibridatrice israeliana Danziger, la società italiana Podere Luen e quella francese Lannes, leader nella selezione di dipladenie. Grazie a questa intesa, Asproflor permetterà ai Comuni iscritti ai due progetti di testare in anteprima e in esclusiva le nuove varietà di fiori, proposte ai floricoltori italiani. «È con grande soddisfazione ed orgoglio che iniziamo questa collaborazione – commenta Sergio Ferraro, presidente Asproflor –. Siamo convinti che consigliare le piante idonee per le diverse situazioni ambientali e climatiche dei Comuni italiani sia un primo e importantissimo passo per ottenere fioriture di successo a costi contenuti. Essere partner di un’azienda leader mondiale nel campo della creazione di nuove varietà e colori di piante ci consente di testare nel difficile campo delle aree pubbliche cittadine la bellezza e la loro resistenza».

Il presidente Asproflor-Comuni fioriti, Sergio Ferraro

«Abbiamo ritenuto interessante la volontà di Asproflor di sensibilizzare i Comuni per dare una scossa al territorio italiano in merito al verde pubblico, da abbellire con fiori e piante. Abbiamo quindi donato loro delle talee di gerani, dipladenia, petunie che saranno consegnate ai Comuni – dichiara Donald Delfino, responsabile commerciale dell’azienda ligure Podere Luen –. La collaborazione con Asproflor vuole suggerire anche ai diversi paesi quali piante andrebbero coltivate e come andrebbero gestite in base alla loro posizione geografica: auspichiamo che sia una buona opportunità per i Comuni, anche perché abbiamo notato che sempre di più in questo duro periodo la gente sta acquistando moltissime piante, cercando di curare ciò che è più vicino».