Stasera – 10 febbraio – Rai 2 ripropone il film diretto da Claudio Amendola “La mossa del pinguino“, ispirato al curling olimpico e girato tra Roma e Pinerolo.

 

Sull’onda della vittoria olimpica del Curling Misto con il duo Amos Mosaner-Stefania Constantini alle 21:30 di stasera – 10 febbraio – torna su Rai 2 il film-commedia ideato e diretto da Claudio Amendola nel 2014 girato a Roma Mentana e Pinerolo.

La trama

Un gruppo improbabile di amici decide di buttarsi a capofitto in un’impresa che cambierà completamente le loro vite. Bruno (Edoardo Leo), nonostante sia un buon marito e un ottimo padre, è un uomo inaffidabile, con idee bizzarre e poco opportune. È un precario, così come il suo amico Salvatore (Ricky Memphis), e insieme lavorano in un museo della Capitale dove puliscono pavimenti.
Una notte, guardando per caso in televisione una pubblicità di uno sport di cui non conoscevano l’esistenza, il curling, a Bruno viene in mente di mettere su una squadra per tentare di partecipare Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Per avere i requisiti devono, però, essere in quattro. Così si aggiungono a loro Ottavio (Ennio Fantastichini), ex vigile urbano molto bravo a giocare a bocce, e Nazareno, il migliore al biliardo (Antonello Fassari). Nessuno crede minimamente in loro e la moglie di Bruno, Eva (Francesca Inaudi), non approva affatto questa decisione, mentre il figlio Yuri si trova così a dover fare ancora una volta l’adulto al posto del padre. Nonostante le premesse siano pessime, il gruppo riesce comunque a qualificarsi. Per partecipare, però, Bruno ha usato i soldi della caparra per una casa in affitto dove deve trasferirsi con la famiglia. Riusciranno a vincere le Olimpiadi e finalmente riscattarsi?