17 febbraio 2014

Il top scorer del campionato Brian Ihnacak è in procinto di salutare la Valpe e l’Elite.A.

Il giocatore non era sceso sul ghiaccio nella sconfitta del 15 febbraio contro il Vipiteno, dopo aver ricevuto un’offerta dalla seconda lega svedese.

In seguito a questo episodio, la società dell’Hc Valpellice ha rilasciato un comunicato in cui esprimeva la sua posizione: «Nei giorni scorsi il giocatore aveva espresso la sua volontà di interrompere il rapporto contrattuale per trasferirsi in una lega straniera. 

La società si è trovata quindi ad affrontare una situazione complessa considerando che i tempi per un’eventuale sostituzione sarebbero alquanto stretti, ma, nonostante il valore sportivo del giocatore e l’imminente punto cruciale della stagione, l’Hc Valpellice ha comunicato le proprie condizioni per rilasciare il nulla osta al trasferimento.

 Al momento non si è ancora trovato un accordo tra le parti e l’atleta, purtroppo, ha deciso di non scendere in pista contro il Vipiteno, non rispettando le condizioni contrattuali. 

A causa di tale comportamento la società, a malincuore, si trova costretta a sospendere momentaneamente il giocatore Brian Ihnacak da tutte le attività della squadra fino a quando non si definirà questa spiacevole situazione».

Tradotto: rispettiamo la volontà del giocatore, ma non se ne va gratis.

Dal canto suo, con un altro comunicato apparso oggi sul sito ufficiale, la squadra svedese del Malmo Redhawks ha annunciato di aver ingaggiato Ihnacak, ipotizzandone addirittura un impiego nella partita di questa sera qualora venissero risolte le “scartoffie burocratiche”.

Seguiranno ulteriori sviluppi, anche se la sensazione è che la società di Marco Cogno sia tutt’altro che orientata a mollare la presa e concedere il nulla osta senza una contropartita economica.

Una cosa sembra certa: Ihnacak ormai è un ex Valpe.

Valpe_Brian_Ihnacak (1)

Brian Ihnacak in azione contro il Fassa