Nella notte italiana del 4 aprile, l’Italia del curling maschile ha battuto la Svezia campione olimpica e la Finlandia nei campionati mondiali a Las Vegas.

 

 

Dopo la sconfitta di misura con la Scozia nell’esordio ai mondiali, l’Italia si è riscattata nella seconda giornata di gare alla Orleans Arena di Las Vegas.

 

Vittoria contro la Svezia

Gli azzurri, trascinati da un Joel Retornaz che sta giocando al altissimo livello (al momento il miglior skip del torneo), hanno strappato il successo alla Svezia posizionando 4 sassi nella decima mano con un perfetto take out e vincendo per 10-8.

E contro la Finlandia

Nella sessione successiva, con un altro avversario scandinavo, la Finlandia, è arrivato un altro successo per 10-7.

Le dichiarazioni di Retornaz

Joel Retornaz, al termine della gara con la Svezia, ha dichiarato ai microfoni della World Curling Federation: «Entrambe le squadre hanno avuto un inizio difficile, entrambi abbiamo avuto difficoltà con il ghiaccio. È una vittoria importante per noi, ogni successo è importante , ma battere i campioni olimpici soprattutto con una buona prestazione alla fine ci dà fiducia».

La classifica

La classifica vede al comando il Canada, unica formazione a punteggio pieno con 4 vittorie ed una gara in più, seguono Italia, Germania, Finlandia, Norvegia e Stati Uniti.

 

Prossimo impegno con il Canada

Nella 7° sessione odierna, alle ore 14 locali (ore 23 in Italia) continuerà il difficile percorso di questo calendario del round robin, che vedrà gli atleti italiani opposti al Canada guidato Brad Gushue, medaglia di bronzo olimpica di Pechino 2022, alla terza partecipazione ai campionati del mondo, dopo aver vinto l’oro nel 2017 e l’argento nel 2018.