Grandi personaggi, che a modo loro, hanno lottato contro una grande piaga italiana: la mafia.

 

IL TRADITORE

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 21.00; dom. 16.30, 18.45, 21.00)

 

Ultima fatica di uno dei più grandi registi italiani viventi: Marco Bellocchio.

Dopo 16 anni dal suo ultimo film biografico “Buongiorno, notte” dedicato al dramma umano vissuto da Aldo Moro durante il suo rapimento da parte delle BR, il regista classe ’39 torna a narrare vite con “Il traditore” dedicato alla figura di Tommaso Buscetta.

Buscetta è stato un esponente di spicco di Cosa Nostra. Balzato agli onori della cronaca per esser diventato un pentito di mafia e aver contribuito all’arresto di diversi criminali.

Bellocchio, coautore della sceneggiatura, narra la vita attraverso tematiche cardine, senza dimenticarsi di intrattenere il pubblico con sequenze avvincenti.

Vi è il tradimento, fulcro centrale della storia, in cui Buscetta non risulterà l’unico fautore. Lo è Giuseppe Calò, che tradirà il giuramento di prendersi cura dei figli di Buscetta, lo è lo stesso Riina che verrà meno agli accordi di pace dando via alla seconda guerra di mafia.

La teatralità della vita, tematica già affrontata in altre opere da Bellocchio, viene messa in scena nell’aula bunker, dove si tiene il maxi processo contro i mafiosi. In questa scena tutto risulta grottesco, i dialoghi, i volti adornati come maschere. L’aula diventa un palco su cui lo stesso Buscetta potrà dare sfoggio di una performance da consumato attore.

Non può mancare la tematica che fa da filo rosso a tutta la filmografia del regista: il rapporto con i figli. Buscetta risulta nuovamente traditore, abbandonando le tre mogli, abbandonando gli otto figli. Mai legato a questi quanto lo fu per la bella vita.

Il maestro Bellocchio riesce a coniugare così il cinema d’intrattenimento di stampo mafioso-gangster ad un cinema più politico ed impegnato. Completa il quadro un Favino imbolsito che diventa Buscetta nella corporatura, nel respiro e nello spirito confermandosi uno dei migliori attori del nostro panorama cinematografico.

 

A MANO DISARMATA

 

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 22.30; dom. 18.15)

 

Gli eroi sono coloro che mettono il bene comune prima del bene privato.

Questo è Federica Angeli, giornalista di Repubblica che ha avuto il coraggio di denunciare i “padroni” di Ostia, mettendo in pericolo la sua vita e quella di tutti i propri famigliari per fare la cosa giusta.

“A mano disarmata” nasce dalla voglia di trasporre il libro omonimo scritto dalla stessa giornalista, interpretata da una convinta Claudia Gerini, basato sulla sua vita sotto scorta. Alle minacce di morte, le intimidazioni e all’abbandono da parte delle istituzioni vengono contrapposti l’amore per i figli ed un lato famigliare forte, con un marito che la sostiene in ogni sua iniziativa quando nessun altro lo avrebbe fatto.

Una vita di privazioni, niente più passeggiate all’aperto, niente più caffè al bar e addirittura il semplice affacciarsi al balcone di casa. Questo è vivere sotto scorta. La difficile scelta compiuta da chi ha avuto il coraggio di fare ciò che nessuno osava fare.

Il film nasce quindi dalla lunga tradizione di cinema di impegno civile che negli anni ha sempre avuto terreno fertile in Italia. Nonostante la stessa Federica Angeli abbia collaborato alla sceneggiatura, molti dettagli rimangono estromessi per esigenze di narrazione e molti personaggi appena abbozzati. Prendiamo come spunto il film per approfondire una situazione terribile e non distante, anche solo per dare un senso ai grandi sacrifici di Federica, un’eroina contemporanea.

 

X-MEN DARK PHOENIX

 

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 20.00; dom. 20.30)

 

Una nuova minaccia cosmica mette in pericolo il mondo. Il gruppo di mutanti della “Casa delle idee” sarà nuovamente messo alla prova. La recensione la trovate qui

 

PETS 2 – VITA DA ANIMALI

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 21.00(3D); dom. 16.30, 18.45, 21.00(3D))

 

Le avventure di Max e dei suoi amici tornato al cinema in un’avventura più adrenalinica e con personaggi ancora più divertenti. La recensione la trovate qui

 

ALADDIN

 

(Cinema RITZ, Via Luciano 9, sab. 20.00; dom. 20.30)

 

Il remake live action di uno dei classici Disney più amati di sempre arriva in sala. Will Smith interpreta il Genio in un’avventura dinamica e colorata. La recensione la trovate qui

 

ROCKETMAN

 

(Cinema RITZ, Via Luciano 9, sab. 22.30; dom. 18.00)

 

Sull’onda di Bohemian Rhapsody la nuova biopic sul mondo della musica. Ascesa, caduta e rinascita di una delle star del rock internazionale: Elton John. La recensione la trovate qui

 

 Federico Depetris