Una delle date del fitto tour 2019 di Enrico Ruggeri, dal titolo “Electric Alma”, coincide con la data dell’ultimo appuntamento della stagione 2018-2019 del Teatro Colosseo (che riprenderà il 5 ottobre con Fiorella Mannoia).

Quello di sabato 25 maggio è stato un grande concerto e conoscendolo non poteva essere altrimenti, oltre ad avere presentato il suo ultimo lavoro discografico “Alma” (che contiene undici brani) in scaletta sono stati inseriti i più grandi successi sia da solista che con lo storico gruppo dei Decibel.

Non potevano quindi mancare Contessa, Mistero, Ti avrò, Polvere, Rien ne va plus, Tu vivrai, sempre apprezzate e indimenticabili non solo per i fan.

Ruggeri è uno dei pilasti portanti della nostra musica pop, basta pensare che a soli quindici anni ha fondato il suo primo gruppo e cinque anni dopo i Decibel con i quali ha condiviso (e condivide tuttora) buona parte della sua fortunata carriera.

Non a caso nel 2017 i Decibel si sono incontrati per una reunion (con i musicisti Fulvio Muzio e Silvio Capeccia) durante la quale è stato prodotto l’album “Noblesse oblige”, lavoro d’insieme che tra gli altri contiene il più famoso “Contessa” che era stato presentato al Festival di Sanremo del 1980 giungendo in finale.

I Decibel fanno quindi ritorno a Sanremo, trentotto anni dopo, con la canzone “Lettera dal Duca” e terminano sedicesimi in classifica.

La sempre fantastica sonorità che offre questo Teatro è stata ancor più esaltata dalle nuove contenute in “Alma”, dalle nuove canzoni e dalla simpatia che l’artista milanese diffonde al pubblico durante i suoi live.

Trentuno album pubblicati in quarantuno anni, in gruppo e singolarmente, a dimostrazione che questo è certamente uno degli artisti italiani più apprezzati e amati dal pubblico e dai media, al Colosseo non è stato sold-out ma l’energia che ha sprigionato Ruggeri dal palco ha saturato comunque l’atmosfera di questo grande teatro.

Valter Ribet