IL PICCOLO SCHERMO

Arrivati alla tanto attesa Fase 2, buona parte della popolazione ha ripreso a lavorare e sta pian piano tornando alle proprie abitudini, con le dovute precauzioni e limitazioni derivanti alla convivenza con il virus. Proprio per questo motivo i luoghi di aggregazione dove molti di noi erano soliti passare il sabato sera sono ancora chiusi. Tra questi vi sono anche i cinema. Per questo vogliamo continuare questa piccola rubrica, consigliandovi di passare questi sabati sera in casa, in compagnia di buon cinema su un piccolo schermo.

 

SABATO 9 maggio

PER TUTTI

L’ULTIMO DEI TEMPLARI – CANALE 20 ORE 21.05

Il film per tutti proposto questa settimana è divenuto famoso negli anni non tanto per le sue qualità bensì per essere considerato un “film meme”, ovvero una di quelle opere che hanno segnato la cultura pop contemporanea più per i loro difetti che per i loro pregi. Questo è il caso per l’appunto de “L’ultimo dei templari”, opera epica di Dominic Senna che vede uno stravagante Nicolas Cage con lunghi capelli, nel ruolo del cavaliere Behman.

Ambientato in Europa, nel quattordicesimo secolo, l’eroico crociato Behman ed il suo fidato alleato Felson, interpretato da Ron Perlman, fanno ritorno nella loro città natia dopo anni di battaglie. Una volta giunti a destinazione quello che trovano però è solo altra morte e devastazione, la peste nera è arrivata in Europa.

Perché guardare un film di cui raramente si parla in maniera lusinghiera? Sicuramente per godervi una di quelle interpretazioni un po’ pazze, un po’ troppo convinte di Nicolas Cage, che anche se negli ultimi anni si è prestato alla nomina di pessimo attore, fino ai primi anni 2000 ha dato prova di saper lavorare con i migliori registi di Hollywood, portandosi a casa ambiti premi e personaggi memorabili.

PER BAMBINI

RICHARD MISSIONE AFRICA – ITALIA 1 ORE 21.30

Conosciamo diverse realtà dell’animazione statunitese, a volte ci capita di guardare opere d’animazione nipponiche, ma raramente ci capita di avere a che fare con lungometraggi d’animazione europei. Richard Missione Africa è uno di questi casi. Diretto nel 2017 da Toby Genkel e Reza Memari, si tratta di un’opera di produzione tedesca e lussemburghese.

Richard è un passerotto cresciuto da una famiglia di cicogne. Quando però giunge il momento, tanto atteso dalle cicogne, di migrare in Africa, lui cerca in ogni modo di seguire i propri cari nel lungo e difficile viaggio.

Se la qualità dell’animazione non è paragonabile alle grandi case di produzione americane, l’onesta e la semplicità della storia raccontata rendono l’avventura di Richard un piacevole passatempo per tutti i più piccoli.

 

PER ADULTI

DRIVE – RAI 4 ORE 21.20                                    

Non si esagera nel definire Drive di Nicolas Winding Refn una delle opere più impattanti degli anni ’10 del 21esimo secolo. Presentato nel 2011 al Festival di Cannes, in cui ha vinto la miglior regia, l’opera ha lanciato nell’Olimpo di Hollywood sia il regista danese, sia Ryan Gosling, attore all’epoca in rampa di lancio, capace di un’interpretazione preziosa, fatta di sguardi, di movimenti che sostituiscono le pochissime parole pronunciate dal protagonista.

Gosling interpreta il “driver”, protagonista senza nome, controfigura e meccanico che sbarca il lunario come autista esperto di fughe per rapinatori. La sua monotona e vuota vita viene pian piano riempito dalla conoscenza della sua vicina di casa Irene e del suo piccolo figlio. Nel tentativo di togliere dai guai il marito di questa, il “driver” si ritrova una taglia sulla propria testa dopo una rapina andata a male. In una Los Angeles buia e feroce, c’è un solo modo per sistemare le cose.

Oltre Gosling il cast è arricchito da un sacco di attori di rilievo come Carey Mulligan, Bryan Cranston, Oscar Isaac e Ron Perlman. Non fatevi spaventare da un primo impatto difficile, quella lentezza, quello stile così marcato sono i punti di forza di un regista come NWR che negli anni successivi diventerà una dei più importanti registi contemporanei.

Federico Depetris