Due grandi serate per il giovane artista albanese naturalizzato italiano, entrambe sold-out, quelle di domenica 24 e lunedì 25 marzo organizzate da Dimensione Eventi al Teatro Colosseo di Torino.

Ermal Meta è ritornato nel capoluogo piemontese accompagnato dagli Gnu Quartet, band composta da Raffaele Rebaudengo (viola), Francesca Rapetti (flauto), Roberto Izzo (violino), Stefano Cabrera (violoncello, basso).

È stata presentata una scaletta completamente rivisitata nella parte musicale. Meta, in collaborazione con il quartetto, ha selezionato dal suo gradevole repertorio dei brani che permettessero di essere adattati ai loro strumenti, per poterli eseguire sostanzialmente in chiave acustica, come Piccola Anima, A parte te, Io mi innamoro ancora, Non mi avete fatto niente e molti altri per un evento certamente da ricordare.

Entrambi i live sono stati aperti dal giovane cantautore siciliano Pierfrancesco Cordio, accompagnato dal chitarrista milanese Davorio; nella sua scaletta è stato anche inserito il brano La nostra vita, portato a Sanremo Giovani 2019.

Ancora una volta il numeroso pubblico ha dimostrato quanto Ermal Meta sia uno degli artisti più amati e apprezzati del nostro recente panorama musicale. Dal 2013 ha intrapreso la carriera da solista che si è rivelata in costante crescita, tanto da essere premiata a Sanremo nel 2017 come vincitore della migliore cover (omaggio a Domenico Modugno) e nel 2018 con la vittoria del Festival (categoria Big) con il brano Non mi avete fatto niente eseguito in coppia con Fabrizio Moro.

Valter Ribet