THE NEW MUTANTS di Josh Boone

Sembra strano che tra i pochi film usciti da quando hanno riaperto il cinema, quello ad aver avuto la campagna pubblicitaria più ristretta sia un film di supereroi, gallina dalle uova d’oro del cinema americano degli anni ‘10. Non un classico film di supereroi bisogna dire, perché anche se cerca di collegarsi al filone degli X-Men che ha generato 6 titoli più diversi spin-off, “The New Mutants” risulta più un’opera a se stante, anche grazie al piccolo budget e alla voglia di dare il meglio con il poco a disposizione.

Quel poco a disposizione è principalmente un cast di giovani attori quasi tutti sulla rampa di lancio che si impegnano in un’opera quasi completamente basata sulla loro recitazione e su un’atmosfera horror che permea tutto il film. Perché The New Mutants è sì un film di supereroi, ma mescolato all’horror. Non una cosa nuova dato che negli ultimi anni sono usciti i vari Split e Brightburn, ma forse un unicum per ora tra i film collegati a grandi brand, cosa che può averne influenzato la produzione nel momento in cui il titolo è passato dalle mani della Fox a quelle della Disney.

Il film infatti ha subito diverse ridimensionate nel corso degli anni, tanto che fa impressione vedere gli attori adesso, a 3 anni dal termine delle riprese, così evidentemente cambiati e alcuni di loro, ad inizio carriera all’epoca, (Ana Taylor-Joy su tutti) ormai delle vere star.

In quanto teen horror il film è leggero e non riesce e non vuole incutere vero terrore nei più avvezzi al genere, tutti gli altri invece potrebbero fare qualche balzo sulla poltrona e divertirsi con questi giovani mutanti.

Federico Depetris

 

Per la programmazione pinerolese clicca qui