Torna la rubrica settimanale dedicata al cinema nel pinerolese e questa volta propone film per ogni gusto: thriller, horror, avventura e dramma.

 

 ATTACCO AL POTERE 3

 (Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 21.00; dom. 21.00 3D)

Se negli anni ’90 i film sul Presidente degli Stati Uniti d’America risultavano spesso essere commedie romantiche (ricordiamo il piacevole film di Rob Reiner del 1995), nell’ultimo decennio la tendenza è stata quella di portare sullo schermo drammi politici, come House Of Cards, o action sopra le righe come la saga di Attacco al Potere.

Gerard Butler torna nei panni dell’agente dei servizi segreti Mike Banning. Se nei due precedenti film il suo compito era stato quello di proteggere il Presidente Asher, in quest’ultimo capitolo troviamo Morgan Freeman, precedentemente il vicepresidente Trumbull, far carriera e ricoprire la massima carica dello stato. Durante un incontro per discutere del futuro lavorativo dell’agente segreto vengono colpiti da un attacco terroristico che fa cadere in coma entrambi. Le prove di colpevolezza convergono su Banning che, incastrato, si ritrova a dover fuggire dalla giustizia e dai veri nemici.

Il film più intimista della saga che vede Mike Banning, tra una scena adrenalinica e l’altra, lasciarsi andare a momenti più personali con la moglie prima e successivamente con il padre ritrovato. Film che può essere consigliato agli irriducibili amanti dell’azione ma che al di fuori degli U.S.A., dove al botteghino riesce sempre a dire la sua, fa fatica a trovare un suo vero target.

 

IT – CAPITOLO DUE

 (Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 21.00; dom. 15.00, 16.30, 18.00, 21.00)

Sono passati 27 anni dalle vicende narrate nel primo capitolo di It, appena un anno dall’uscita al cinema di questo. Andy Muschietti ritorna sulla mastodontica trasposizione di un classico horror come il romanzo di King, creando un secondo capitolo lungo e intenso dalla durata di 169 minuti.

La vita ha portato i membri del “Club dei perdenti” a vivere lontano da Derry. Mike, l’unico membro rimasto nella città natale, richiamerà tutti gli amici d’infanzia a riunirsi a lui dopo le nuove scomparse di bambini. Queste infatti hanno un solo filo conduttore, il ritorno del loro più grande nemico, della loro più grande paura: Pennywise.

Capitolo oscuro e violento, non adatto a chi detesta le scene gore. Chi ha letto il romanzo probabilmente soffrirà più che con il primo capitolo la mancanza di salti temporali, vero punto forte dell’opera di Stephen King. Sangue, violenza e ovviamente uno spaventoso clown, tutti ottimi motivi perché gli amanti dell’horror gli diano un’occasione.

 

IL RE LEONE

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 20.00, 22.30; dom. 15.30, 18.15, 21.00)

 

Jon Favreau è un regista poco conosciuto ma sul curriculum ha già alcuni film di grande successo come i primi due capitoli di Iron Man e il live action de “Il libro della giungla”. Ecco perché dargli in mano l’ennesima trasposizione di un classico Disney non è sembrata un’idea folle ma un marchio di sicurezza. Arriva così nelle sale il live action del Re Leone, il trentaduesimo classico Disney uscito nel 1994.

La trama ricalca in tutto e per tutto il film originale e rivede Simba, figlio del Re Mufasa morto per mano del malefico fratello Scar, cercare di ritornare sovrano della propria terra e porre quindi fine al regno di terrore creato dall’usurpatore.

Come nel lontano 1994 ancora oggi la trama rimane piena di colpi di scena e momenti mozzafiato ma rimane il dubbio sul perché di queste trasposizioni quasi passo-passo di opere ancora ben fruibili ed invecchiate benissimo come gli originali. Molti bambini probabilmente già conosceranno il film originale, un classico senza tempo, per tutti gli altri è un’occasione per scoprirlo e amarlo come a loro volta fecero i bimbi di 25 anni fa.

 

 MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI

(Cinema RITZ, Via Luciano 9, sab. 20.00, 22.00; dom. 16.00, 18.15, 20.30)

 

Tratto dal romanzo di Giacomo Mazzariol, libro autobiografico divenuto caso editoriale con 150000 copie vendute, fin dal primissimo annuncio “Mio fratello rincorre i dinosauri” è stato visto come la risposta italiana al recente Wonder. Mentre il film interpretato da Owen Wilson e Julia Roberts vedeva il piccolo protagonista soffrire della sindrome di Treacher Collins, la nuova opera di Stefano Cipani vede al centro il rapporto tra Jack e suo fratello Gio affetto da sindrome di Down.

Jack ha sempre desiderato un fratello maschio con cui giocare. Alla nascita di Gio, i genitori gli comunicano che il suo nuovo fratellino è speciale: “ha un cromosoma in più”. Questo porta Jack ha vivere pensando che il nuovo arrivato sia un portento, un supereroe. Durante la crescita il ragazzo prende coscienza della “diversità” del fratello e arriva addirittura a nasconderlo, non volendo svelare la sua esistenza neanche alla giovane fidanzatina. Ma con il passare del tempo il giovane prenderà coscienza della situazione e anche grazie all’enorme vitalità del fratello capirà che forse, in un certo senso, Gio è davvero un supereroe.

Dramma italiano che affronta una tematica forte e difficile come il rapporto giovanile con la sindrome di Down. Importante il cast che vede anche Alessandro Gassman confermare la sua attenzione verso film non di primissimo piano, ma senza dubbio impegnati.

 

Se siete interessati o volete anche solo rileggere gli appuntamenti precedenti con la rubrica WEEKEND al CINEMA li potete trovare qui

  Federico Depetris