Una settimana piena di grandi novità! Thriller, commedie e animazione.

 

DOWTON ABBEY

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 20.00; dom. 18.30)

 

Il ritorno nello Yorkshire, nella dimora della famiglia Crawley. La preview la trovate qui

 

IL GIORNO PIÙ BELLO DEL MONDO

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 22.15; dom. 16.00, 21.00)

 

Alessandro Siani è un attore e comico italiano, conosciuto principalmente per le sue apparizioni nei film natalizi di Neri Parenti e per l’esperienza televisiva. Debutta nel 2013 come regista con “Il principe abusivo” e nel 2017 porta al cinema “Mr. Felicità”, film che incassa oltre 10 milioni di euro. Con un tale successo alle spalle, era normale aspettarsi una nuova opera a breve.

Siani torna anche come attore, interpretando il protagonista Arturo Meraviglia, un imprenditore fallito proprietario di un teatro di avanspettacolo in declino. La fortuna sembra cadere dal cielo quando un’eredità di un lontano zio sembra poter risolvere tutti i problemi economici dell’uomo. Deluso dalla scoperta che l’eredità è composta da due bambini, lasciati in affido, Arturo inizia la burrascosa convivenza con i nuovi arrivati. Ma qualcosa di incredibile sembra accadere.

Adatto ad un pubblico di bambini e ragazzi ma anche a quegli adulti a cui piace ancora sognare ad occhi aperti, il film è cosparso da un inguaribile ottimismo e cerca forse di rassicurare persino troppo il pubblico. Possiamo ammirare Leone Riva, nel ruolo del piccolo Gioele, giovanissimo attore originario di Bibiana.

 

DOCTOR SLEEP

 

(Cinema ITALIA, Via Montegrappa 6, sab. 21.00; dom. 15.30, 18.15, 21.00)

Nel 1980 usciva un film che negli anni non avrebbe solamente assunto il titolo di cult horror, ma sarebbe stato rivalutato a capolavoro vero e proprio: Shining di Stanley Kubrick. Tratto dal romanzo di Stephen King uscito nel 1977, nessuno si sarebbe mai immaginato un sequel da parte del Re, ma nel 2013 uscì Doctor Sleep, scritto dallo stesso autore e seguito diretto. Vista l’eredità lasciata da Kubrick, uno dei più grandi registi di sempre, forse ancora più inaspettato fu l’annuncio della trasposizione cinematografica.

Doctor Sleep riprende il personaggio di Dan Torrence, il bambino protagonista di Shining, ormai adulto. I tormenti legati ai traumi subiti nell’Overlook Hotel, rendono la vita di Dan un inferno, creandogli numerosi problemi poi sfociati nell’alcolismo. Trasferitosi nel New Hampshire per sfuggire da tutto ciò, il quarantenne Dan fa conoscenza di Abra Stone, ragazzina che possiede come lui la “luccicanza”. La cosa porterà Torrence a dover riscoprire i suoi poteri e fare i conti con i fantasmi del suo passato.

Mike Flanagan, a cui è affidata la sceneggiatura e la regia, si è fatto notare negli ultimi anni come uno degli autori più interessanti del panorama horror americano. Già si era cimentato nella trasposizione di un’opera di Stephen King nel 2017 con “Il gioco di Gerald”, riuscendovi pienamente, creando buoni auspici per quest’ultima impresa.

 

L’UOMO DEL LABIRINTO

 (Cinema RITZ, Via Luciano 9, Abbadia A., sab. 21.00; dom. 17.45, 20.30)

 

Secondo film di Donato Carrisi, “L’uomo del labirinto” segue il solco tracciato con la sorprendente opera prima del regista “La ragazza nella nebbia”, thriller ad ambientazione italiana ma dai valori artistici internazionali. Anche in questo caso il cast vede la presenza, oltre dell’immancabile Toni Servillo, di una star internazionale come Dustin Hoffman.

Samantha Andretti è stata rapita una mattina d’inverno mentre andava a scuola. Quindici anni dopo si risveglia in una stanza d’ospedale senza ricordare nulla di cosa gli è accaduto in quel periodo. Al suo fianco vi è il profiler dottor Green, che vuole aiutarla a trovare il mostro, non nel mondo reale ma nella sua testa. Bruno Genko è un investigatore privato, assunto quindici anni prima dalla famiglia della ragazza per ritrovarla, sente di avere un debito verso la giovane e vuole braccare finalmente il suo rapitore. Chi dei due riuscirà a trovare prima il mostro?

Può confondere la mente dello spettatore la scelta di Toni Servillo nel ruolo del detective Bruno Genko, da non confondersi con il cinico ispettore Vogel, da lui stesso interpretato nell’opera precedente del regista. Opera interessante, facente parte di un genere che raramente osiamo toccare in italia: il thriller psicologico.

 

MALEFICENT – SIGNORA DEL MALE

 

(Cinema RITZ, Via Luciano 9, Abbadia A., dom. 15.30)

 

Angelina Jolie torna nei panni di Malefica, la strega cattiva della brughiera. La preview la trovate qui

 

 

LA FAMIGLIA ADDAMS

 

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 22.00; dom. 16.00)

 

Nonostante la grande notorietà e il successo trasversale avuto negli anni, questo nuovo capitolo proposto dalla MGM è il primo film animato dedicato alla famiglia horror più famosa di sempre. Ricordiamo infatti solamente i due film del 1991 e del 1993 arrivati al cinema, mentre sono svariate le serie televisive, sia live action che animate.

La famiglia Addams si ritrova a dover affrontare un nuovo ed improbabile nemico, la conduttrice televisiva Margaux Needler ed il suo desiderio di “un’assoluta perfezione color pastello”. A render più difficile la vita degli Addams sarà la terribile riunione famigliare che dovranno tenere nel frattempo.

Grande merito per aver ripreso il character designer originale, nato nel 1938 dalle vignette di Charles Addams ed andato perduto nei vari anni, complici anche gli ottimi e caratteristici attori che hanno dato le sembianze ai personaggi nelle varie trasposizioni. In questi anni di reboot e remake non poteva mancare la famiglia horror più simpatica e divertente di sempre!

 

TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

 

(Cinema HOLLYWOOD, Via Nazionale 73, Abbadia A., sab. 22.15; dom. 16.00, 18.15, 20.30)

 L’ultima opera di Gabriele Salvatores. La preview la trovate qui

 

 

Se siete interessati o volete anche solo rileggere gli appuntamenti precedenti con la rubrica WEEKEND al CINEMA li potete trovare qui

 

 Federico Depetris