Nella magica atmosfera dell’Anfiteatro dell’Anima di Cervere, lunedì 24 agosto, il prestigioso flautista Andrea Griminelli (accompagnato dal maestro Stefano Nanni al pianoforte e tastiera) ha reso omaggio alle musiche di Ennio Morricone e Nino Rota ricordando Federico Fellini nel centenario della nascita.
Con il suo prezioso flauto d’oro Griminelli si è esibito nei più famosi teatri al mondo, dove è stato anche impegnato con rinomate orchestre e direttori di prestigio, in particolare si ricordano le standing ovation del pubblico seguito alle interpretazioni al Madison Square Garden di New York, all’Hyde Park di Londra, alla Tour Eiffel di Parigi, nella Piazza Rossa di Mosca.
Ha collaborato e suonato con i più grandi big della musica italiana e internazionale, tra i quali emergono (oltre all’amico Ennio Morricone) Elton John, Luciano Pavarotti, Amii Stewart, Andrea Bocelli, Sting, Lucio Dalla.

Un’eccellenza italiana che il numeroso pubblico presente a Cervere (rigorosamente nel rispetto delle prescrizioni anti Covid-19) ha senza alcun dubbio apprezzato e applaudito durante tutte le sue interpretazioni, tratte da “Nuovo cinema Paradiso”, “Mission”,C’era una volta in America”, “Il buono, il brutto e il cattivo” e molti altri capolavori.
Una particolare menzione merita anche il bravissimo Stefano Nanni, pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, che duettando con il flauto di Griminelli ha reso ancora più speciale questa indimenticabile serata.
Un’altra perla si è così aggiunta a questa edizione di Anima Festival, grazie alla dedizione e perseveranza dei fratelli Ivan e Natascia Chiarlo che hanno creduto nella loro opera anche in questo particolare e restrittivo periodo. Maggiori informazioni su questi artisti si possono trovare sul sito www.animafestival.it o relativo profilo Facebook.

Valter Ribet