In occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’Aids, l’AslTo3 ha messo in campo alcune iniziative per riportare l’attenzione su questa malattia.

L’HIV / Aids continua ad essere una realtà. I dati 2020 parlano di 1.303 nuove diagnosi di infezione da HIV in Italia, pari a 2,2 nuovi casi per 100.000 residenti, e di una media di 3,3 casi per 100.000 residenti per i Paesi dell’Unione Europea. L’incidenza più elevata di nuove diagnosi si riscontra nella fascia di età 25-29 anni, mentre è in calo il numero di nuove diagnosi fra gli stranieri.

Diagnosi tardive in aumento

È in aumento invece la quota di persone a cui viene diagnosticata tardivamente l’infezione: ben 2 casi su 3 per i maschi eterosessuali e più della metà dei casi per le femmine sono stati diagnosticati tardivamente. Circa 500 persone muoiono ogni anno in Italia a causa dell’Aids.

Riportare l’attenzione sull’Aids

Il 1° dicembre 2021, Giornata mondiale per la lotta all’Aids, offre l’occasione per riportare l’attenzione su questo tema e in generale sulle malattie sessualmente trasmissibili. La costante presenza di numerosi casi di diagnosi tardive, con il conseguente aumento del rischio di ospedalizzazione e comparsa di patologie HIV correlate, necessita di mantenere viva l’attenzione sulla prevenzione e la diagnosi precoce.

Le iniziative dell’AslTo3

L’AslTo3, attraverso il Dipartimento Patologia delle Dipendenze ed i servizi impegnati in particolare in questo ambito, partecipa alla campagna nazionale di sensibilizzazione con alcune iniziative.

Uno dei servizi coinvolti è il “Drop In – PuntOFermo” di Collegno, che il 1° dicembre è stato presente con un punto informativo allestito presso il Parco della Certosa di Collegno, in collaborazione con il Comune di Collegno, per un pomeriggio di sensibilizzazione e distribuzione di materiale. Materiale analogo è stato distribuito dagli operatori delle unità mobili che fanno capo allo stesso Dipartimento Patologia delle Dipendenze AslTo3, camper attrezzati che si occupano dei progetti “Vivi la Notte!” e “Il Tempo è Denaro” presenti sul territorio nelle fasce orarie notturne nei pressi dei locali del divertimento e del gioco d’azzardo. Infine presso la “Casa Verde” di Volvera, struttura che ospita un progetto di convivenza “guidata” per persone con patologia da HIV/Aids, sarà organizzato un momento di incontro con il territorio, con accesso contingentato in osservanza della normativa anti Covid-19.

Per saperne di più

Sul sito dell’Azienda Sanitaria, al link https://www.aslto3.piemonte.it/servizi/altre-informazioni/infezioni-hiv/  sono riportate tutte le informazioni su come accedere al test per la diagnosi HIV, in anonimato e gratuitamente.