Nelle intenzione del vescovo Derio questo libro prosegue il percorso iniziato con “Riprendiamoci la vita”. Parliamo della nuova pubblicazione “Il gusto della vita. La bellezza, il desiderio, il tempo, la festa, i sensi”, edito da Effatà.

«È il tentativo di riflettere in modo semplice su alcuni aspetti fondamentali della vita – ci spiega l’autore -. L’idea che sta dietro a questo lavoro è che abbiamo bisogno di fermarci a prender in mano la vita con un po’ di calma per riscoprirla, apprezzarla e sceglierla. Uno dei nostri più grandi rischi è quello di fermarci alle considerazioni astratte, ai principi, alle regole oppure alle urgenze. Ma in questo modo ci sfugge la sostanza di cui è impastata la nostra vita quotidiana. Nel libro provo a far venir fuori la potenzialità che abbiamo nei sensi, la grande occasione che ci offre ogni festa, l’importanza di abitare il tempo».

Corredato di immagini (opere d’arte e fotografie) il libro sfoglia le pagine dell’oggi offrendo spunti per invertire la rotta. «Il gusto della vita – scrive nella prefazione il teologo Andrea Grillo – diventa condizione per una vita riconosciuta come gustosa, sensibile, festosa, ritmata, desiderabile, attraente».

La vita acquista ancora più gusto se illuminata dalla luce della fede. «Nel Vangelo – riprende monsignor Derio -. Gesù guardava la vita; sottolineava il lavoro del pastore, il lavoro del seminatore, il lavoro della calinga che impasta la farina. Ne evidenziava gli aspetti belli e lì dentro faceva emergere la presenza del Padre. Quello sguardo credo sia ciò che ogni giorno dobbiamo imparare dal Vangelo e questo è ciò che provo a fare in questo piccolo libro».

 

Derio Olivero, Il gusto della vita, Effatà Editrice, € 13,00