Domenica 7 luglio i diaconi della diocesi di Pinerolo insieme alle loro mogli, al termine di un pomeriggio di testimonianze nella parrocchia Sacro Cuore di Luserna, hanno fatto gli auguri a monsignor Derio per i due anni dalla nomina episcopale. Nell’occasione hanno regalato al vescovo un sacco da seminatore con il suo stemma.

Di seguito il testo della lettera che ha accompagnato il dono.

Luserna S.G., 7 luglio 2019
A monsignor Derio,
vescovo-seminatore, doniamo questo sacco, simbolo e sintesi dei semi che ha sparso: lettera pastorale, percorso “Fede con Arte”, dialogo con tutti (musulmani, valdesi, atei, gente comune).
Infaticabile camminatore e scalatore di vette ardite, ha spronato quanti, stanchi e sfiduciati, si erano attardati ed erano rimasti indietro. Nel mare di nebbia che ci circonda, ha invitato a guardare oltre, alla Stella Polare che conduce al porto sicuro.
Sostenitore convinto del principio della “Chiesa in uscita”, non è rimasto in sacrestia ad aspettare gli smarriti, ma si è recato nei centri di aggregazione delle persone, luoghi insoliti non solo per i vescovi ma, a volte, anche per i fedeli.
Controcorrente nel modo di mettersi a confronto, non adopera né oro né argento e attinge le sue considerazioni anche da nemici del cristianesimo, se ritiene che possano fornire spunti validi per il messaggio da trasmettere.
Le sue omelie non sono le “solite prediche”, ma vanno al cuore, entrano nella testa degli ascoltatori e portano come frutto la riflessione, germoglio di futura crescita.
Musica, arte, Parola gli arnesi che ha utilizzato per dissodare il terreno, reso arido dalle convenzioni, dalle consuetudini, dal pensare che “si è sempre fatto così”.
Noi ci dichiariamo disposti a seguire il nostro seminatore nei campi e ad aiutarlo a tracciare i solchi, sistemare le zolle, togliere sassi e spine per rendere fertile il suolo, a “reggere il sacco” e
ad allontanare gli sparvieri che potrebbero divorare i semi.

I diaconi della diocesi di Pinerolo