139mila unità di sangue in meno nel 2020 rispetto al 2019. Un calo del 5% nella raccolta di sangue – reso noto dal Centro Nazionale Sangue (febbraio 2021), che preoccupa Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati in Regione Piemonte.

Il consigliere regionale dei Moderati, Silvio Magliano

 «La principale causa del cala – commenta – è stata la pandemia da Covid-19: una situazione che ancora perdura in questo inizio di 2021. Chiederemo in Consiglio Regionale, come Moderati, che i donatori di sangue siano inseriti tra le categorie prossimamente vaccinate contro il Covid-19 o che possano essere contattati nei casi disdetta da parte di soggetti convocati. Garantendo a chi dona l’immunizzazione, porremo una delle condizioni necessarie a recuperare almeno in parte il gap rispetto ai quantitativi di sangue donati negli anni precedenti la pandemia, sia limitando la diffusione del virus tra i donatori sia limitando nei donatori stessi le ragioni di preoccupazione per la propria salute».

Una donazione di plasma.