Successo per Giorgia Meloni e la sua coalizione nelle elezioni politiche del 25 settembre: 44% sia alla Camera che al Senato per il Centro-Destra trainato da Fratelli d’Italia.

Palazzo Chigi

Dopo il voto del 25 settembre a vincere le elezioni è il centro-destra. A mettere in luce la vittoria è anche la cartina, praticamente tutta blu (colore del centro-destra), dell’app Eligendo del Ministero dell’Interno, che raffigura la distribuzione del voto sui vari collegi uninominali della penisola, mentre di rosso (centro-sinistra) e di giallo (M5S) sono colorati solo qualche collegio del centro-nord e del sud.

12 milioni con il CentroDestra

Anche se mancano solo poche sezioni a dover terminare lo scrutinio, i dati sono chiari. Alla Camera il centro-destra batte gli sfidanti col 43,83% e a sceglierlo sono 12.272.033 cittadini italiani.

Nella compagine, guidata da Giorgia Meloni, i deputati ad essere stati eletti sono 111, ma a questo numero devono ancora essere aggiunti i parlamentari eletti grazie al premio di maggioranza. Nel dettaglio

  • Fratelli d’Italia prende il 26,02%,
  • seguita dalla Lega con l’8,78% e Forza Italia con l’8,12%
  • Noi Moderati, lista formata da Udc, Coraggio Italia, Noi con l’Italia e Italia al Centro non raggiunge la soglia di sbarramento del 3% attestandosi allo 0,91%.

 

Pd sotto le aspettative

Al centro-destra segue il centro-sinistra con 11 deputati eletti frutto del 26,12% ottenuto. Nella coalizione

  • il PD ottiene il 19,06%, dato decisamente sotto ogni aspettativa, anche più negativa
  • l’Alleanza Sinistra Italiana- Verdi prende il 3,63%
  • +Europa, per un pelo, e Impegno Civico non superano lo sbarramento con, rispettivamente il 2,83% e 0,60%.

 

5Stelle al 15%

La corsa solitaria risulta premiante per il M5S che se la cava col 15,41% e 10 deputati eletti. Il Terzo Polo (Italia Viva e Azione), non riesce a sfondare attestandosi al 7,78%, ma nessun candidato eletto nei collegi uninominali.

26% al Senato per Fratelli d’Italia

Al Senato il centro-destra viene scelto da 12.090.513 italiani guadagnando il 44,07% e 46 senatori. FdI prende il 26,03%, seguita da Lega e FI con l’8,87% e l’8,28%, mentre Noi Moderati resta al di sotto dello sbarramento con lo 0,89%.

Pd al 19%

Il centro-sinistra si attesta al 25,98% con 5 eletti. Nello specifico

  • il Pd prende il 18,98%
  • Alleanza Sinistra Italiana Verdi il 3,53%
  • mentre +Europa e Impegno Civico col 2,94% e lo 0,56% restano nuovamente al palo.
  • Il M5S col 15,53% vede eletti 5 senatori, mentre il Terzo Polo col 7,73%, come per Montecitorio resta a bocca asciutta con nessun eletto.

Partiti esclusi

Anche le formazioni: Italexit di Gianluigi Paragone, Unione Popolare di Luigi De Magistris e Italia Sovrana di Marco Rizzo non raggiungono lo sbarramento.

Un senatore per Cateno De Luca

Un caso emblematico risulta quello di Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e attuale candidato alle regionali in Sicilia, che con la lista “De Luca sindaco d’Italia- Sud chiama Nord”, riesce a far eleggere un senatore.

Situazione in aggiornamento

Per completare il quadro degli eletti occorrerà aspettare il risultato delle sezioni estere, nonché la proclamazione di deputati e senatori eletti nei vari collegi proporzionali dopo che i risultati delle elezioni nei singoli collegi saranno stati validati dalle commissioni elettorali nelle Corti d’Appello di ogni regione.

Lorenzo Battiglia