Una tradizione che risale agli anni ’40, quella che ha luogo a San Cataldo (provincia di Caltanissetta) ogni anno in occasione del mercoledì santo.

Tutto il paese viene coinvolto nella rappresentazione della passione di Gesù: il processo, la condanna a morte, le frustate, la corona di spine, le cadute con la croce. E ognuno si mobilita per fare rendere la sceneggiatura reale: oltre trecento figuranti, prima che attori soprattutto devoti.

Foto dell’edizione dello scorso anno.