Pinerolo. Mineralogia, astronomia e archeologia accessibili a tutti

Ecco i prossimi dell’Associazione Naturalistica

Due appuntamenti ancora per “Martedì Scienza a Pinerolo”, l’iniziativa di divulgazione scientifica proposta ed organizzata da oltre 15 anni dall’ Associazione Naturalistica Pinerolese e dal Civico Museo di Scienze Naturali, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura di Pinerolo su alcuni aspetti di quel vasto universo compreso nel termine di “scienze”, e allargato nel tempo ad argomenti anche al di fuori delle scienze naturali, ma con interessanti riflessi nell’attualità e nel dibattito culturale. Dopo gli incontri di marzo su gli insetti e la globalizzazione di Giuseppe Della Beffa e le dispersioni termiche degli edifici viste attraverso la termografia ad infrarossi trattate da Andrea Crocetta, Martedì Scienza propone in data 9 aprile “Trasformare il piombo in oro”, tema che sarà sviluppato da Emanuele Costa, ricercatore in Mineralogia presso il Dipartimento di Scienze Mineralogiche e Petrologiche dell’Università di Torino. La trasmutazione alchemica è stato un miraggio inseguito per secoli da innumerevoli studiosi, ma si tratta di un mito che ha origini storiche, culturali e filosofiche, e che è nato anche dalle caratteristiche uniche del più nobile dei metalli, l’oro. Martedì 16 aprile, per l’ultimo appuntamento del ciclo dal sottotitolo “Tra Natura e Tecnologia”, Marco Bruno del Circolo Pinerolese Astrofili Polaris illusterà il Sole – influenza sull’ambiente terrestre, storia e funzionamento della nostra stella. Secoli di progressi nello studio del sole ci hanno permesso di scoprire molto sulla sua struttura e sulla dinamica dei gas che compongo questa stella, così vicina da poter essere vista benissimo a occhio nudo, con effetti percepibili anche dalla nostra pelle. Gli incontri si rivolgono ad un pubblico adulto, ma anche agli studenti e agli insegnanti quali occasioni qualificate da cui trarre utili spunti di approfondimento e per realizzare collegamenti fra varie discipline oggetto di studio. L’inizio degli incontri è fissato alle 21 presso la Sala “Pacem in Terris” del Museo Diocesano sita in via del Pino 49 a Pinerolo, la partecipazione è libera.

Alessandra Maritano

Archeologia con l’esperto, ogni prima domenica del mese

Oggi siamo bombardati da documentari e programmi televisivi, più o meno scientifici, che riguardano l’archeologia e la figura dell’archeologo, spesso presentandocelo come un moderno Indiana Jones o un investigatore del passato. Ma chi è veramente l’archeologo? Su quali principi si basa l’archeologia? A cosa serve? Per rispondere a queste ed altre domande il Cesmap (Centro Studi e Museo di Arte Preistorica) propone una serie di visite guidate a due importanti musei pinerolesi, e cioè il Museo di Preistoria e Arte Rupestre e il Palazzo del Senato. A condurre la visita saranno archeologi professionisti che non solo spiegheranno con parole adatte a tutti le ultime scoperte in materia di preistoria e età romana, ma lo faranno con un occhio di riguardo per i processi e le modalità con cui si è arrivati a queste conclusioni, spiegando le metodologie della ricerca archeologica.
L’iniziativa è rivolta a tutti, ragazzi e adulti, in quanto l’esposizione verrà adeguata al pubblico. Inoltre per i più piccoli sono previsti laboratori didattici dove si creeranno oggetti a tema che sarà possibile portare a casa come ricordo della giornata.
La visita guidata si svolgerà la prima domenica di ogni mese, dalle 15.30 alle 17.15. I laboratori si svolgeranno dalle 17.15 alle 18.00.
Visita guidata e laboratorio archeologico: intero 9 euro; ridotto (per gruppi di 4 persone o più) 6 euro. Gratis per i bambini sotto i 4 anni.
È obbligatoria la prenotazione entro il giovedì precedente. Segreteria del museo: Tel. 0121 794382 (dalle 10.00 alle 12.00); oppure: 3346657273, 3392748460; oppure: domeniche.archeologiche@gmail.com

A.P.