Monsignor Derio commento il Vangelo della III domenica di Quaresima.