Nel tardo pomeriggio del giorno dell’Epifania (6 gennaio), il vescovo di Pinerolo Derio Olivero ha presieduto nella Cattedrale San Donato la tradizionale Messa dei Popoli, con le letture in diverse lingue (oltre all’italiano, l’inglese e il portoghese) per esprimere l’universalità della chiesa, aperta al mondo come testimoniato dalla presenza dei Magi al cospetto di Gesù bambino. «Il Duomo si è allargato un sacco – ha sottolineato il vescovo nell’omelia -. A sentire leggere in un’altra lingua, sei costretto ad alzare la testa e non solo a pensare a me, pinerolese, ma agli americani, agl’inglesi, agli australiani, ai portoghesi, ai sudamericani. Questa è la bellezza della messa: quando entri nella messa, ti si allarga il mondo perché Dio è padre di tutti e se vai in braccio a Dio ti si allarga il mondo e ti rendi conto che tu abiti la casa che è di tutti». Sempre nell’omelia, monsignor Derio ha inoltre ricordato le mamme di don Alessandro e don Giuseppe (due sacerdoti della diocesi), morte in questi giorni.

La funzione è stata trasmessa in streaming a questo link.

Foto Lino Gandolfo