Ieri, domenica 4 luglio, è stata una giornata storica per la congregazione delle Suore di San Giuseppe di Pinerolo. Nella basilica di San Maurizio si è infatti tenuta la solenne celebrazione eucaristica – presieduta dal vescovo Derio Olivero e concelebrata dal vescovo emerito Pier Giorgio Debernardi e da monsignor Marco Brunetti, vescovo di Alba (con cui le Suore di San Giuseppe di Pinerolo collaborano a livello pastorale) – per la fusione delle Suore di San Giuseppe di Pinerolo con la congregazione delle Suore di San Giuseppe di Chambéry. Il rituale ha visto ciascuna consorella pinerolese ricevere il libro delle Costituzioni alla presenza del Consiglio generale e provinciale della congregazione di Chambéry.

Nell’omelia monsignor Olivero ha riflettuto sulla ricchezza della storia delle Giuseppine, fatta di fede, carità e speranza e – soprattutto in una società come quella occidentale in cui per molti Dio è inutile – la capacità di fare un passo indietro «per creare lo spazio alla Grazia che opera e farla vedere a chi non ci crede».

La celebrazione – a cui hanno preso parte anche vari sacerdoti, diaconi e ministranti – è stata trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Vita Diocesana.

foto di Lino Gandolfo