Anziché la Messa nella notte con i vincoli delle norme Covid, una liturgia all’aperto in modo da poter accogliere un maggior numero di persone. Questa la scelta di don Orlando Aguilar e della comunità di Villar Perosa nella serata della vigilia di Natale. Così nell’ampio prato di fianco alla chiesa di Sant’Aniceto è stato collocato un altare (alle sue spalle si è disposta la brava corale parrocchiale) con a fianco una capanna dove hanno preso posto, dopo una breve processione dietro a uno zampognaro i personaggi del presepio interpretati da dei bambini. Alle letture è seguita una breve riflessione del parroco, per poi passare alla distribuzione dell’eucaristia. Al termine della funzione, per i presenti alcuni volontari hanno preparato vin brulé e cioccolata calda con cui l’atmosfera di festa si è prolungata, pur nel rispetto delle precauzioni per evitare assembramenti e contagi.