L’hanno richiesta da ogni angolo d’Italia: vescovi, sacerdoti, diaconi, comunità religiose e singoli fedeli.

La lettera pastorale del vescovo Derio sul tema delle relazioni “Vuoi un caffè“, pubblicata da Vita Editrice, ha superato le 12 mila copie e ha fatto davvero il giro del paese, ricevendo anche numerose recensioni sulle riviste religiose. L’ultima, in ordine di tempo, è comparsa sul «Messaggero di sant’Antonio».

«In questi mesi – ha scritto sulla rivista il direttore editoriale fra Fabio Scarsato – , i nostri vescovi hanno fatto giungere le loro Lettere pastorali nelle comunità cristiane. È vero che questo strumento è “di prassi” nelle nostre diocesi, ma probabilmente – per fortuna – sta sempre più cambiando rispetto a certi
documenti del passato così autoreferenziali, scritti in stretto ecclesiastichese, teologicamente più che esatti ma praticamente incomprensibili o almeno ben lontani dalla vita concreta delle persone, da durare… un bel niente (e ancor meno essere letti, forse dagli stessi parroci?). Incisiva, e ben scritta, è quella di Derio Olivero, vescovo di Pinerolo, simpaticamente intitolata Vuoi un caffè?, che per un documento ecclesiale è davvero un titolo originale».

Un bello spunto che invita a riprendere in mano questo testo ricco .